Brescia. “Ingegniamoci per il Futuro – Towards The Economy of Francesco“, il titolo dell’incontro in programma giovedì 20 febbraio nello splendido Salone Vanvitelliano di Palazzo della Loggia, dalle ore 18 alle 22:30.

Sul tavolo di lavoro l’appello che quest’anno Papa Francesco ha invitato giovani economisti, imprenditori e change makers da tutto il mondo, invitandoli ad incontrarsi ad Assisi dal 26 al 28 marzo. Il nome dell’evento è The Economy Of Francesco.

A palazzo Loggia giovedì una serata unica nel suo genere: 12 tavoli, oltre 100 partecipanti da decine di organizzazioni del territorio. Ci si confronterà sugli obiettivi di Sviluppo Sostenibile dell’Agenda 2030 con l’obiettivo di produrre un manifesto condiviso da tutti i soggetti partecipanti e da portare ad Assisi 2020. Relatori di spicco introdurranno la serata e faciliteranno il lavoro ai tavoli per un esito concreto ma comunque di ampio respiro. Le Acli bresciane sostengono il gruppo di giovani

Da Brescia molti giovani hanno risposto con entusiasmo a questa chiamata. Con il sostegno delle Acli bresciane, a poco a poco si è strutturato un gruppo eterogeneo, composto da rappresentanti delle più diverse realtà del territorio. Siamo giovani ricercatori, attivisti, imprenditori, studenti, amministratori e operatori del terzo settore.

Un team così eterogeneo non poteva che porsi un obiettivo ambizioso quanto fondamentale: coinvolgere tutti i principali attori della società civile in un evento preparatorio a quello di Assisi, Towards The Economy of Francesco – Brescia. Si è deciso che un momento di avvicinamento così importante dovesse essere caratterizzato da una vocazione fortemente territoriale. Da qui lo slogan “Ingegniamoci per il Futuro”.

Si vuole infatti enfatizzare il mix tipicamente bresciano di imprenditorialità e terzo settore e, contemporaneamente, porre l’accento sulla tematica della sostenibilità a 360°, ambientale, economica e sociale. L’organizzazione di questo evento però è solo l’inizio di un percorso. Il gruppo infatti, una volta tornato da Assisi, si occuperà di riportare sul territorio le riflessioni e le tematiche discusse in quella sede con l’obiettivo di declinare in modo concreto quei principi all’interno dell’economia di Brescia e provincia.