Tempo di lettura: 2 minuti

Brescia. Arrivano dal Canada, da Vancouver, i The Paperboys per portare a Brescia una appassionata musica sound d’oltre oceano. Saranno ospiti per una serata di grande musica sabato 20 maggio alle ore 21 all’Associazione artistico musicale l’Ottava di Brescia, in via Lunga, 51/B, per la seconda edizione di “BresciAmerica”: una rassegna di 5 concerti con artisti provenienti dal Nord America.

The Paperboys sono una band cult nel nord America, Tom Landa, il frontman, è un artista canadese di origini messicane che porta in giro per il mondo le sue canzoni e la sua musica con diversi progetti. Lo scorso maggio ha incantato il pubblico europeo e adesso torna nel vecchio continente per presentare il suo progetto storico, la band The Paperboys, che, sin dal 1995, propone un sound che è l’incontro di folk americana, irish music e musica latina.

Freschi, divertenti, con voci e strumenti che si intrecciano in continuazione per uno show che farà ballare e scatenare il pubblico italiano. Il repertorio proposto dall’intera rassegna di concerti è quello definito in gergo “americana”, un cantautorato con sonorità vicine alle radici folk, eseguito da musicisti di altissimo profilo che si avvalgono di preziose collaborazioni.

Il concerto sarà anche l’occasione per una vera e propria festa di chiusura della rassegna BresciAmerica#2.

L’apertura del concerto di The Paperboys sarà a cura degli Oregon Trees, una band bresciana nata nel novembre 2015 formata da Andrea Piantoni (voce e chitarra acustica), Stefano Borgognoni (percussioni e voce) e con la partecipazione speciale di Giulio Frugoni (basso), che propone sonorità indie/folk che rimandano al mondo americano grazie a testi inediti e in inglese.

Verrà, inoltre, inaugurata una nuova mostra fotografica, con scatti di diversi autori, che racconteranno il percorso intrapreso dall’Ottava nel corso di questa stagione al fianco di artisti e musicisti americani.

L’Ottava è un’associazione e una scuola di musica attiva da dieci anni, con sede a Brescia in via Lunga 51/b, che da sempre organizza presso la propria music hall concerti, eventi, mostre e seminari di elevato valore artistico.

CONDIVIDI
Valerio Gardoni
Giornalista, fotoreporter, inviato, nato a Orzinuovi, Brescia, oggi vive in un cascinale in riva al fiume Oglio. Guida fluviale, istruttore e formatore di canoa, alpinista, viaggia a piedi, in bicicletta, in canoa o kayak. Ha partecipato a molte spedizioni internazionali discendendo fiumi nei cinque continenti. La fotografia è il “suo” mezzo per cogliere la misteriosa essenza della vita. Collabora con Operazione Mato Grosso, Mountain Wilderness, Emergency, AAZ Zanskar.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Esegui l'operazione aritmetica prima di inviare *