Tempo di lettura: 1 minuto

Verona – Dimmi come giochi e ti dirò chi sei… Quanto dicono le tradizioni ludiche di un paese? Cosa ci raccontano, cosa ci tramandano?

Come giocavano i nostri genitori, o i nostri nonni la dice lunga sull’evoluzione di una società perchè, in fondo, il gioco altro non è che la riproduzione – a volte fantasiosa o semplificata – di come una società vive e si evolve, degli insegnamenti che vogliamo trasmettere ai nostri bambini, dei ruoli a confronto.

Il festival Internazionale dei giochi di strada  – organizzato dal Comune di Verona e dall’Associazione Giochi Antichi – è tutto questo messo assieme: tradizione, evoluzione, confronto, territorio, incontro, impegno, evoluzione e salvaguardia!

Il Festival è , inoltre, occasione di confronto ludico e indagando si scoprono similitudini tra culture geograficamente lontanissime. Quest’anno al Tocatì si confronteranno antiche lotte tradizionali corpo a corpo non violente.

Il programma nel dettaglio. 

CONDIVIDI
Laura Simoncelli
Dopo il diploma di liceo scientifico, si laurea all’Univeristà Cattolica di Brescia nel 2004 in Lettere e Filosofia. Collabora con Fondazione Civiltà Bresciana e Bresciaoggi con stesura di articoli sportivi, cronaca e tempo libero. Dal 2004 al 2017 fa parte della redazione di popolis. E’ docente di italiano e storia presso le scuole medie e superiori

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Esegui l'operazione aritmetica prima di inviare *