locandina serata jazz
Locandina dell’evento “Serata Jazz”

Brescia. Domenica 25 settembre il Touring Club Italiano, noto come TCI, cura la programmazione di due eventi: il concerto in Chiesa San Giorgio e la visita guidata a Pisogne.

Alle ore 21.00 nella Chiesa di San Giorgio, in occasione delle Giornate Europee del Patrimonio 2016, i volontari del del Touring Club Italiano offrono un evento musicale: “Serata jazz”. Alla chitarra Edo Baroni. Ingresso libero fino ad esaurimento posti.

A partire dalle ore 15:00 (ritrovo ore 14:45) organizzata visita guidata a Pisogne. Il comune protegge i suoi tesori artistici, tra cui la chiesa di Santa Maria della Neve che conserva il bellissimo ciclo di affreschi di Romanino sulla Crocifissione e la storia di Cristo.

TCI Brescia
Affreschi del Romanino – S. Maria della Neve

L’itinerario inizia con la visita alla Chiesa di S. Maria della Neve che custodisce al suo interno gli splendidi e preziosi affreschi del Romanino, noto pittore del Rinascimento bresciano. La chiesa viene chiamata dai critici d’arte la “Cappella Sistina dei Poveri” per la somiglianza tecnico-artistica che il pittore dimostra nella realizzazione della storia della passione di Gesù. Si visiterà successivamente il centro storico, il rinascimentale quartiere della Puda che accoglie la ex chiesta di San Clemente, le tracce di mura medievali, la Torre Medioevale del Vescovo dalla quale è possibile godere di uno splendido panorama del lago. La storia vuole che qui siano state imprigionate, per poi essere bruciate, otto streghe.

TCI Brescia2
Affreschi del Romanino – S. Maria della Neve

L’itinerario proseguirà in Piazza Umberto I dove si trova la statua di S. Costanzo, patrono di Pisogne. Si proseguirà con la nobile e signorile casa Fanzago, antica casa fortificata, e villa Damioli che sorge sulle vestigia dell’antico castello. Non ci dimenticheremo di dare uno sguardo al presbiterio della parrocchiale, dove è custodito il pregiatissimo organo Serassi costruito nel 1857 con 2000 canne di legno, bronzo, piombo e stagno. Si tratta di uno strumento di particolare valore, posto sotto la tutela delle belle arti.

La visita si concluderà attraversando il quartiere della Capovilla, l’antico borgo dei pescatori che ancora oggi mostra  le tracce del suo passato.