Il festival itinerante della cultura contemporanea Transart – fino al 26 settembre sulla linea che va da Innsbruck a Rovereto – fa tappa con le sue performance artistiche innovative in luoghi inediti nell’area vacanze Alpe di Siusi (Seiser Alm/Südtirol), dove le Dolomiti delineano l’altipiano più grande d’Europa.

Domenica 20 settembre nei paesi di Fiè allo Sciliar e Castelrotto vanno in scena coinvolgenti progetti d’arte e di musica dal titolo “Segni del tempo”.

Si comincia alle 18.00 in località San Pietro sul colle a Fiè allo Sciliar. Qui il sound artist Peter#KOMPRIPIOTR#Holzknecht si esprimerà in una performance sonora di dada-poesia attraverso le tre strutture di legno dell’installazione permanente dell’artista Paul S. Feichter, ai piedi di San Pietro sul colle.

In seguito, l’arpista americana Zeena Parking farà vibrare le corde della sua arpa alle luci del tramonto nella cappella di San Pietro sul colle, la quale diviene un luogo inaccessibile, dove fluttuano le gigantesche onde sonore.

Alle 20.30 ci si sposta a Castelrotto, nell’atelier artistico di Huber Kostner, dove gli spettatori si immergono in un viaggio musicale tra i suoni delicati dei due clarinettisti dell’ensemble “The International Nothing”. Per poi assistere alla proiezione del documentario a cura di Carmen Trocker in lingua tedesca ed italiana dal titolo “Interview Montage” sulla casa dell’artista.

Per gli eventi nell’atelier è necessaria la prenotazione al numero 0471 673070 o tramite mail a: info@transart.it