Sono state pubblicate le disposizioni applicative per l’attribuzione del credito d’imposta a favore di strutture alberghiere ed agrituristiche. La misura consente di finanziare interventi di ristrutturazione edilizia, l’eliminazione delle barriere architettoniche, l’incremento dell’efficienza energetica, interventi relativi all’adozione di misure antisismiche, nonché l’acquisto di mobili e componenti d’arredo.

E’ ad esempio possibile usufruire dell’incentivo per il rifacimento o la sostituzione di cucine e attrezzature professionali, l’acquisto di letti, materassi, tavoli, sedute, nonché arredi fissi per il bagno, apparecchi di illuminazione, ombrelloni e molto altro.

Il credito d’imposta è riconosciuto nella misura del 65% dei costi sostenuti per un importo massimo pari a 200.000 euro.

Le imprese dovranno inviare domanda secondo le modalità telematiche stabilite dal Ministero (ancora in definizione), indicativamente nel periodo compreso dal 01 gennaio al 28 febbraio dell’anno successivo a quello dell’effettuazione delle spese.

Le risorse saranno assegnate secondo l’ordine cronologico di presentazione delle domande.