Tempo di lettura: 6 minuti

Sono le Meraviglie d’Italia il tema conduttore del Salone Internazionale del Libro 2015 ospitato a Torino fino a lunedì.

L’anno dell’Expo, destinato a richiamare milioni di visitatori, offre l’occasione di ripensare il nostro rapporto con l’immenso patrimonio che abbiamo ereditato. Un tesoro artistico, architettonico, letterario, musicale, linguistico, paesaggistico, che ha finito per comporre il carattere, l’identità, lo stile italiano, apprezzato e imitato in tutto il mondo.

Le domande giungono spontanee: gli italiani sono ancora capaci di metabolizzare e reinterpretare questa illustre tradizione? Quali sono diventate le culture di riferimento e di che cosa sono fatte?

La riflessione che il Salone propone è quindi un invito a ripensare la nostra storia e le ragioni che l’hanno modellata, nel bene e nel male, come momento fondativo di ogni ripartenza.

Per tutti voi in partenza per il Salone, ecco alcune pillole orientative….ma prima, se vi siete persi l’edizione 2014, date un’occhiata a questo breve video.

La ventottesima edizione del Salone Internazionale del Libro si tiene fino a lunedì 18 maggio (il programma) al Lingotto Fiere (via Nizza 280, 10126 – Torino). Il Salone 2015 occupa con i propri spazi espositivi quattro padiglioni di Lingotto Fiere: l’1, 2, 3 e 5.

Trentanove le sale e gli spazi incontri per gli eventi in programma.

Orari e biglietti : gio-do-lu 10-22; ve-sa 10-23. Biglietto intero 10.00 €, ridotto 9.00 €.

• Il Salone è promosso e coordinato dalla Fondazione per il Libro, la Musica e la Cultura, presieduta da Rolando Picchioni. Direttore editoriale è Ernesto Ferrero. L’organizzazione fieristica e commerciale è di GL events Italia – Lingotto Fiere.

Ospite d’onore di quest’anno è la Germania, presente nel Padiglione 3 con un grande spazio multimediale. Gli altri Paesi al Salone con proprio stand: Albania, Arabia Saudita, Azerbaigian, Brasile, Israele, Kazakhstan, Mozambico, Perù, Polonia, Romania, Santa Sede, Turchia.

• Già scaricata da 40.000 utenti, l’App gratuita del Salone per smartphone e tablet, nelle versioni iOs, Android e Windows permette di consultare tutto il programma, la mappa, il catalogo espositori, di costruirsi il proprio programma di eventi e visite personalizzato e di essere avvisati quando sta per iniziare l’incontro che vogliamo seguire.

• Da quest’anno il Salone offre un nuovo servizio. Sul programma a stampa, sul sito  e sulla app Salone, una o più icone accanto ai singoli eventi indicano il tipo di copertura media e social che il Salone offre per quell’incontro: diretta Twitter, news multimediale, pillola video e photogallery su salonelibro.it e sui canali YouTube e Flickr. Per seguire cosa ci si è perso, per rivedersi tutto dopo.

• Le Istituzioni nazionali italiane sono rappresentate al Salone dalla Presidenza del Consiglio dei Ministri, Miur – Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca, Ministero della Difesa, Cepell – Centro per il Libro, Cnr – Centro Nazionale delle Ricerche, Banca d’Italia, Inail, Fai – Fondo Ambiente Italiano.

• Dopo la Calabria nel 2013 e il Veneto nel 2014, Regione ospite d’onore è il Lazio. Le altre Regioni Italiane già confermate con un proprio spazio sono Calabria, Friuli Venezia Giulia, Piemonte, Puglia, Sardegna, Toscana, Umbria e Valle d’Aosta.

Tutti confermati i marchi editoriali tradizionalmente presenti, dai grandi gruppi ai piccoli e medi editori, chi con proprio stand, chi all’interno di spazi collettivi e istituzionali.

Sono 80 i nuovi espositori, chi negli spazi tradizionali, chi negli spazi dei progetti speciali e startup.

•Record con 31 presenze per l’area dedicata agli editori con meno di due anni di vita.

Casa Cookbook. 29 gli espositori, più del doppio rispetto al 2014. Tra le novità di quest’anno: Phaidon Press, brand internazionale con sedi a Londra, Parigi, Barcellona, Milano, Tokyo e New York, Gambero Rosso, Slow Food Editore. Inoltre Macro Edizioni, oltre allo spazio tradizionale al Salone, avrà anche uno stand dedicato in Casa CookBook. Presenti anche 4 scuole di cucina: Agire Ora, Foodlab, Enfoe Agenzia Formativa, Arteformazione.

Editoria di progetto. Dopo il successo del 2014, torna nel Padiglione 1 il programma di incontri, presentazioni, approfondimenti curato da Giuseppe Culicchia per scoprire la creatività degli editori indipendenti e le figure professionali che – dall’autore al libraio – mettono il loro talento al servizio della creazione del libro. Tutti gli editori del 2014 hanno confermato la loro presenza.

• Collettiva ragazzi. Sold out con 16 spazi venduti e 7 new entry: Libellus, Linea d’Aria, Settenove, Punti di vista, Bibliolibrò, Fiumi d’inkiostro, Arte in fiaba.

• Startup: dopo il debutto del 2014, si presentano al Salone le 10 nuove startup internazionali che hanno vinto il bando lanciato dal Salone per i migliori progetti di editoria digitale.

• Il Padiglione 5 è dedicato al Bookstock Village per i giovani lettori da 0 a 20 anni. Grandi eventi nell’Arena, 250 ore di laboratorio, libreria Internazionale e del Fumetto e ben 491 volontari coinvolti fra gruppi di lettura, guide, blogger…

• Il nuovo spazio Piemonte: paesaggi, storie, meraviglie (nel Padiglione 5) è dedicato alla riflessione sul paesaggio della regione del Salone, nel contesto più generale delle Meraviglie d’Italia e del dibattito sulla loro valorizzazione e tutela Unesco.

• Confermata la copertura wi-fi gratuita senza limiti di tempo per i visitatori del Salone in queste aree: Galleria Visitatori, Sala Gialla, Sala Rossa (Padiglione 1), Sala Blu (Padiglione 2), Sala Azzurra (Padiglione 3), Arena Bookstock (Padiglione 5). Il servizio è messo a disposizione da Lingotto Fiere in collaborazione con Regione Piemonte. I giornalisti hanno a disposizione la copertura wi-fi in Sala Stampa e su tutta l’area espositiva di Lingotto Fiere, utilizzando la rete «Lingotto Fiere» e la password che viene loro fornita in Sala Stampa.

• Rinnovato l’accordo tra Lingotto Fiere e il servizio di bike sharing [To]Bike, con l’allestimento di un presidio temporaneo sul piazzale lato Via Nizza, ingresso ridotto al Salone per gli abbonati e possibilità di acquistare a 5 euro l’abbonamento speciale per i cinque giorni del Salone direttamente all’interno della manifestazione presso il desk [To]Bike in Galleria Visitatori.

• Salta la coda acquistando in anticipo i biglietti online. Ci si presenta direttamente al Lingotto presentando il biglietto stampato al personale addetto alla lettura con le «pistole ottiche».

• Durante i giorni del Salone, Lingotto Fiere mette a disposizione dei visitatori l’opportunità di acquistare i biglietti di Expo Milano 2015, in programma dal 1° maggio al 31 ottobre. Sono previsti pacchetti agevolati «Salone del Libro + Expo Milano 2015».

• Confermati tutti gli spazi più amati dal pubblico. Lingua Madre, l’area dedicata al meticciato culturale, con l’omonimo concorso per le scrittrici straniere in Italia. Tentazione e meditazione che torna nel Padiglione 3 e schiera il meglio degli chocolatiers di Torino e Piemonte.

Torna Casa CookBook, l’area nel Padiglione 2 interamente dedicata alle pubblicazioni enogastronomiche e di cucina. Confermati l’Incubatore (Padiglione 1), che dà spazio alle case editrici indipendenti con meno di 24 mesi di vita.

• E torna al Centro Congressi del Lingotto da giovedì 14 a sabato 16 maggio con la sua 14a edizione l’Ibf – International Book Forum, l’area business del Salone dedicata allo scambio dei diritti editoriali per la traduzione: 30 Paesi rappresentati e più di 600 operatori professionali accreditati. Oltre 50 gli operatori dalla Germania e nutrita la rappresentanza dai Paesi Arabi: Emirati Arabi, Libano, Siria.

• Al Salone si conclude nella mattinata di lunedì 18 maggio con la tradizionale festa finale Adotta uno scrittore, il progetto sostenuto dall’Associazione delle Fondazioni di Origine Bancaria del Piemonte che nei mesi precedenti il Salone ha portato 26 scrittori nelle classi delle scuole secondarie del Piemonte e in istituti di rieducazione e comunità, e consente l’ingresso gratuito al Salone a 12.000 studenti.

• Negli stessi giorni del Salone esplode in città e fuori il Salone Off, che porta gli scrittori del Salone in oltre 250 luoghi delle 10 Circoscrizioni di Torino e di 13 Comuni della Città Metropolitana. Circa 400 appuntamenti, programma completo dal 7 maggio su salonelibro.it e sulla App Salone. Tornano gli sconti negli esercizi commerciali che espongono la locandina Io partecipo al Salone Off e le poesie volanti di Carmina Off. Fra le novità, il progetto Tino From Bagdad degli artisti ConiglioViola: i poster affissi per la città raccontano con la realtà aumentata una storia che puoi scoprire con il tuo smartphone.

 

CONDIVIDI
Macri Puricelli
Nata e cresciuta a Venezia, oggi vivo in mezzo ai campi trevigiani. Fra cani, gatti, tartarughe, tre cavalle e un'asina. Sono laureata in filosofia e faccio la giornalista da più di trent'anni fra quotidiani e web. Dal 2000 mi occupo della comunicazione on e offline di Cassa Padana Bcc e dallo stesso anno dirigo Popolis. Quanto al resto...ho marito, due figli e tanti tanti animali.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Esegui l'operazione aritmetica prima di inviare *