Tempo di lettura: 3 minuti

“Voglio essere giovane e non avere niente, da dire
voglio essere giovane ed essere per sempre, giovane

troppo puliti e belli, per essere veri
poco interessanti, troppo uguali
e se nessuno arriverà, staremo buoni
e se qualcuno arriverà, saremo fuori” – Marydolls.

Brescia. Queste sono le parole di Paolo Morandi, la voce dell’acclamata rock band bresciana Marydolls, nella canzone “Voglio essere giovane”, una denuncia ad una generazione troppo spesso dominata dall’immagine, che ha trovato “nell’apparire” l’unico modello vincente, senza avere in fondo “nulla da dire”.

marydolls-tutto-bene-albumIl 30 dicembre, per chiudere al meglio l’anno e inaugurare il nuovo con una marcia in più, si festeggia con la band l’imminente uscita di “Tutto Bene”, il terzo disco del complesso rock. L’appuntamento è presso il locale Latteria Molloy a Brescia, a partire dalle ore 22.00.

I Marydolls muovono i primi passi alle soglie del 2000 con i cugini Paolo Morandi (voce-chitarra) e Michele Bertoli (batteria), che iniziano a suonare insieme facendosi largo sulla scena alternativa bresciana. Con l’arrivo di Lorenzo Toninelli al basso e di Paolo Damiano alla produzione artistica registrano l’unico demo-tape «Psychobambola», che, con il brano “Il vortice” vince il Vitaminic Awards 2001.

Nel 2008 viene pubblicato il primo albumLiquirizia-Brain“, per la Mizar record. Il tour vede il gruppo esibirsi in apertura delle più importanti realtà della scena rock italiana e durante l’estate suonano all’Heineken Jammin’ Festival, prima di Alanis Morissette e The Police. Ottengono diversi riconoscimenti, tra i quali il premio della critica della rivista “Rockstar”.

Nel 2011 la band si chiude in studio per registrare il secondo disco “La calma“, che viene pubblicato il 16 aprile 2013. Nel 2015 pubblicano il singolo “Berlino” in esclusiva per “Rolling Stone” e il gruppo si esibisce nella capitale tedesca per promuoverne l’uscita. Il nuovo disco, registrato da Lorenzo Caperchi nel suo Red Carpet Studio, si chiama “Tutto bene”, in uscita il 31 gennaio 2017.

Tutto Bene” è una raccolta di dodici brani che raccontano di quella voglia di restare giovani che tanto li caratterizza, dell’amore autentico e dell’amore nocivo, dei rapporti tra la gente, della crisi, del coraggio di spiccare il volo, delle paure e delle routine che rendono asettici.

I Marydolls realizzano oggi un sound diverso. Nel loro terzo lavoro si spostano verso atmosfere più vicine alla scena indie-pop italiana, seppur mantenendo un’attitudine rock, comunque lontana dal rock-grunge che aveva caratterizzato i primi lavori, e lasciando molto spazio alla sperimentazione.

Veniamo da mezza vita (suonata) insieme. Dal liceo con i primi live zingari a sedici anni, su e giù per l’Italia e con le notti in furgone… all’alba dei trent’anni, sempre con la musica in testa. A trent’anni è tutto un po’ diverso e “Tutto bene”, il terzo disco, segna questo passaggio, questa nuova consapevolezza. Hai presente quella sensazione per cui più passa il tempo e più ti sembra che le domande diano un assist solamente ad altre domande, accumulandosi? Tutto quello che puoi fare è probabilmente ripeterti: Va Tutto bene…. Per noi è questo, una sorta di mantra che ci ripetiamo in testa, per non perderci, per restare vivi.

Perché se a vent’anni eri giovane e promettente, ora devi mantenere le promesse.” – Marydolls.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Esegui l'operazione aritmetica prima di inviare *