Il 15 febbraio scorso il violento ciclone tropicale Dineo ha colpito il Mozambico con piogge torrenziali e venti da 130 km/h. Ingenti i danni nella Provincia di Inhambane dove alcune associazioni bresciane sono presenti con progetti di solidarietà.

Gli operatori di queste organizzazioni, i missionari Fidei donum e i padri piamartini  hanno comunicato allo Svi, Servizio Volontariato Internazionale, di Brescia, di non aver riportato ferite, mentre ci sono almeno 7 vittime fra la popolazione. Vengono segnalati anche numerosi danni a strutture pubbliche e private. I fortissimi venti hanno infatti scoperchiato tetti (20mila le case danneggiate) e abbattuto linee elettriche.

Per far fronte a questa emergenza le Ong Medicus Mundi Italia, SCAIP, SVI e il CMD (Centro Missionario Diocesano di Brescia) presenti da anni nei territori colpiti, lanciano un appello congiunto di raccolta fondi da destinare alle popolazioni colpite nell’area.