San Paolo, Brescia. Una sabato di fine estate è la giornata ideale per andare alla scoperta in bicicletta di qualche angolo particolare della pianura bresciana: “in bicicletta nei luoghi dell’arte” è l’itinerario che gli Amici del Laghetto e l’associazione Pagusfarraticanus propongono per sabato 17 settembre.locandina-biciclettata-nellarte-17-09-16

E’ una di quelle occasioni da non perdere perché a guidare il drappello dei ciclo-escursionisti ci sarà Alfredo Seccamani, uomo di cultura e saperi di quel lembo di terra che circonda l’antico laghetto benedettino di Scarpizzolo, i paesi, le ville gentilizie e i borghi satelliti dello specchio lacustre, ma anche le santelle,  la natura e le tradizioni contadine.

La docile pedalata ha come ingrediente principale proprio la visita e l’immersione nella storia e nelle leggende di quel tratto di Bassa che le legioni romane usarono in tempi andati come terra del farro,  antico frumento che sfamava le legioni in cammino. Ne è testimone una lapide romana ritrovata il loco un paio di secoli fa.

La manciata di chilometri da farsi in bicicletta sono un concentrato di storia e bellezza che il menestrello  Alfredo saprà decantare con forbito sapere. Il resto lo faranno gli scorci inaspettati per le strade poco percorse e l’aria che già assapora d’autunno.

Il percorso di 15 chilometri è un piacevole itinerario corredato da notizie sull’arte e sulle tradizioni di alcuni luoghi simbolo del territorio. Si snoderà a nord dell’abitato di San Paolo, toccando le località di Pudiano e Gerolanuova. La biciclettata si concluderà al Laghetto dove verrà offerto un aperitivo a tutti i partecipanti.

Il ritrovo è fissato per le 14,30 presso la chiesa Parrocchiale di San Paolo (BS), con rientro previsto nel tardo pomeriggio. Per info: Alfredo 339 6858471 pagusfarraticanus@tiscali.it  Matilde 334 7898229 info@amiciperillaghetto.it

Valerio Gardoni
Giornalista, fotoreporter, inviato, nato a Orzinuovi, Brescia, oggi vive in un cascinale in riva al fiume Oglio. Guida fluviale, istruttore e formatore di canoa, alpinista, viaggia a piedi, in bicicletta, in canoa o kayak. Ha partecipato a molte spedizioni internazionali discendendo fiumi nei cinque continenti. La fotografia è il “suo” mezzo per cogliere la misteriosa essenza della vita. Collabora con Operazione Mato Grosso, Mountain Wilderness, Emergency, AAZ Zanskar.