Il Museo di Santa Giulia di Brescia e il museo GAMeC di Bergamo hanno unito le forze per le due grandi mostre in itinere in questi giorni natalizi: Marc Chagall e Kazimir Malevic finalmente insieme: un biglietto unico a 14 euro per visitare entrambe le mostre co-prodotte in collaborazione con il  Museo di Stato Russo di San Pietroburgo e con GAmm Giunti, e dedicate a due grandi protagonisti dell’arte del Novecento.Chagall, particolare

La mostra Marc Chagall (vedi articolo Popolis), anni russi 1907-1924, sino al 15 gennaio, con un racconto per immagini di Dario Fo rappresenta un’occasione irripetibile per scoprire in modo nuovo e originale  l’opera del  grande artista russo. La figura del Maestro viene tracciata attraverso i capolavori del primo periodo della sua produzione artistica, immagini che già ne svelano i caratteri distintivi, la poetica immediatamente riconoscibile e il gusto per il fantastico e il surreale. Il progetto espositivo si completa con l’omaggio  di Dario Fo, premio Nobel per la letteratura, che  racconta Chagall attraverso testi, disegni e dipinti, realizzati appositamente per questo evento dal grande commediografo.

La mostra delle opere di Kazimir Malevic al museo GAMeC di Bergamo, sino al 17 gennaio,  restituisce un ritratto esaustivo di un autore russo, chiave del XX secolo, che ha attraversato uno dei periodi storico-artistici più intensi del Novecento. Kazimir Malevic figura centrale e insostituibile dell’arte moderna, che ha attraversato uno dei periodi storico-artistici più intensi del Novecento.malevic_welcome

L’esposizione presenta 50 opere di Kazimir Malevič, accanto a un nutrito corpus di lavori di importanti esponenti russi, appartenenti ai movimenti artistici di inizio Novecento, oltre a documenti e filmati. In mostra, inoltre, il video dello spettacolo Vittoria sul Sole, prima opera totale di musica, arte, poesia e teatro, creata da Malevič con Michail Matjušin e Aleksej Kručënych.

A cento anni dalla nascita del Suprematismo, la più radicale tra le avanguardie storiche del Novecento di cui Malevič è stato fondatore, leader, e maggiore interprete. Malevič è internazionalmente considerato parte della triade pioneristica che ha aperto le nuove strade dell’arte del XX secolo: se Picasso ha contribuito maggiormente al rinnovamento della tradizione figurativa e Duchamp di quella concettuale, Malevič è colui che ha dato vita all’egemonia della tradizione dell’arte astratta, ancor oggi determinante.un dipinto di Chagall

Un biglietto unico per visitare due mostre che, a distanza di cinquanta chilometri una dall’altra, contribuiscono a riscoprire una pagina irripetibile dell’arte del Novecento. La GAMeC di Bergamo e il Museo di Santa Giulia a Brescia, grazie alla collaborazione con il Museo di Stato Russo di San Pietroburgo e alla coproduzione di GAmm Giunti, dialogano tra loro per offrire al pubblico la possibilità di entrare in via esclusiva nell’immaginario di Kazimir Malevic e di Marc Chagall, ricostruendo così insieme la ricca e poliedrica scena dell’arte russa della prima metà del secolo scorso, episodio determinante per l’evoluzione delle avanguardie su scala internazionale.

Lo speciale biglietto combinato è acquistabile presso le biglietterie di entrambe le mostre o sui siti: www.mostramalevic.it e www.chagall.bresciamusei.com

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome