Brescia. Natale per noi e per “loro” può essere il motto per quest’anno, se i regali gli scegliamo presso il negozio che volontari Emergency Brescia hanno allestito per l’occasione. Nel cuore della città a pochi metri da corso Zanardelli, arteria pulsante di Brescia, c’è un negozio di Natale dell’associazione Emergency, con tantissime idee regalo sino alla vigilia di Natale.Natale Emergency

Si trova in Corsia del Gambero 5, la viuzza che da corso Zanardelli porta a piazza Bruno Boni, un grande spazio con tantissimi prodotti, ciascuno dei quali ha una storia da raccontare. I volontari del gruppo Emergency Brescia hanno dato tutta la loro disponibilità di tempo per tenere aperto il negozio tutti i giorni dalle ore 9.30 alle 19.30, dal 28 novembre al 24 dicembre.emergency 1

L’apertura di un negozio di Natale è per Emergency uno dei tanti modi per finanziare i centri medici-umanitari sparsi nelle zone di guerra e di povertà, sicuramente non per aggiungere altro “spreco natalizio” che abbonda in questi giornate, mentre si montano le luminarie e in tv largheggiano spot. Saranno doni graditi e utili due volte: per chi li riceve e per le persone che Emergency aiuta tutti i giorni nelle strutture ospedaliere, centri di primo soccorso, progetti di aiuto alle donne e agli orfani di guerra. Quest’anno i proventi delle vendite negli Spazi Emergency saranno devoluti al “Programma Italia” di Emergency per garantire  assistenza sanitaria gratuita e di qualità e orientamento ai servizi socio-sanitari a persone in difficoltà: migranti, stranieri, poveri.Natale Emergency

Il negozio di Natale è un vero e proprio negozio, ma che fa la differenza è la merce in vendita, si potranno acquistare oggetti provenienti dai Paesi in cui opera Emergency e prodotti offerti da imprese, aziende e negozi che intendono sostenere l’attività umanitaria dell’associazione.

Nel negozio di Natale troverete giocattoli, libri, prodotti di bellezza, bigiotteria, vini, gourmanderie, tessuti, oggetti di design, gioielleria, accessori e abbigliamento, molti prodotti provengono dai Paesi in cui opera Emergency altri sono donati da imprese e aziende, molte locali, che attraverso il loro contributo sostengono  le attività dell’associazione.  Naturalmente per regali aziendali ci sono i cesti natalizi personalizzabili, abilmente confezionati dai volontari.

Natale Emergency

Grazie alla preziosa collaborazione di artisti locali che hanno messo a disposizione il loro talento, le consuete attività del negozio saranno inoltre accompagnate da un calendario di eventi di intrattenimento. Il programma.

Tutto il ricavato dei Negozi di Natale nelle diverse città italiane sarà devoluto al Programma Italia di Emergency. Questo progetto, pensato inizialmente per i migranti, si è nel tempo rivolto anche a tanti italiani per i quali, in tempo di crisi, anche un ticket può diventare un ostacolo al diritto alla cura. Emergency ha iniziato a lavorare in Italia nel 2006, aprendo a Palermo, in Sicilia, un Poliambulatorio per garantire assistenza sanitaria gratuita ai migranti e a tutti coloro che ne hanno bisogno. Nel dicembre 2010, Emergency ha aperto un secondo Poliambulatorio a Marghera (VE). Nel 2011 quattro pullman trasformati in ambulatori mobili hanno portato assistenza sanitaria ai migranti impegnati nell’agricoltura. Nel 2012 Emergency ha aperto a Sassari uno sportello che offre servizi di orientamento socio-sanitario; nel 2013 ha aperto un terzo Poliambulatorio a Polistena (RC), in un edificio confiscato alla ‘ndrangheta, in collaborazione con Libera, ottobre 2015 l’ambulatorio a Ponticelli a Napoli.

Valerio Gardoni
Giornalista, fotoreporter, inviato, nato a Orzinuovi, Brescia, oggi vive in un cascinale in riva al fiume Oglio. Guida fluviale, istruttore e formatore di canoa, alpinista, viaggia a piedi, in bicicletta, in canoa o kayak. Ha partecipato a molte spedizioni internazionali discendendo fiumi nei cinque continenti. La fotografia è il “suo” mezzo per cogliere la misteriosa essenza della vita. Collabora con Operazione Mato Grosso, Mountain Wilderness, Emergency, AAZ Zanskar.