Tempo di lettura: 3 minuti

Salsomaggiore Terme (Parma) – Dal 27 settembre al 4 ottobre si svolgerà nella ridente cittadina parmense la quarta edizione di “Mangiacinema“, la festa del cibo d’autore e del cinema goloso. Sarà come sempre, un’imperdibile e stuzzicante settimana, tra degustazioni gratuite, show cooking, proiezioni appetitose e tantissimi incontri con artisti del gusto e dello spettacolo. Dopo Ugo Tognazzi nel 2014, Totò nel 2015 e Alberto Sordi nel 2016, questa edizione del Festival, diretto dal giornalista Gianluigi Negri, è dedicata al maestro Federico Fellini.

“Mangiacinema”, organizzato dall’associazione culturale “Mangia come Scrivi“, si distingue dai vari festival legati al cibo perché il pubblico diventa protagonista assoluto di tanti assaggi diversi ogni giorno. I numerosi attori, registi, musicisti, chef e intellettuali che vi partecipano, secondo una formula originale e molto coinvolgente, portano nella città termale lo spettacolo del gusto ed il gusto dello spettacolo, intrattenendo e lasciandosi sedurre dai cibi d’autore insieme a visitatori e turisti.

Numerosi e di prestigio gli ospiti presenti al Festival. Dall’attrice Milena Vukotic, grande amica di Fellini, ospite d’onore della cerimonia d’apertura, il 27 settembre, alla quale verrà consegnato  il Premio Mangiacinema – Creatore di Sogni, realizzato dall’artista salsese Giuseppe Previtali; al regista-attore Maurizio Nichetti che sabato 30 settembre, nel corso di una serata in suo onore, riceverà anch’esso il Premio Mangiacinema – Creatore di Sogni; dalla cantante Wilma De Angelis al comico Alberto Patrucco; dal critico musicale Mario Luzzato Fegiz all’attrice Syusy Blady; da Francesca Fabbri Fellini, nipote del grande regista, alla musicista Carla They; e molti altri ancora.

Tra i film che verranno proiettati nella gustosa rassegna segnaliamo: “Amarcord” (1973), capolavoro assoluto di Federico Fellini, nella versione restaurata in 4k dalla cineteca di Bologna; “Luna e l’altra” (1996), presentato dal regista e attore Maurizio Nichetti; “Giuseppe Verdi” (2000), di Francesco Barilli, con Francesco Barilli, Roberto Abbati e Laura Cleri; “La voce della luna” (1990), altro capolavoro di Fellini, con gli straordinari Paolo Villaggio e Roberto Benigni.

Diversi e tutti interessanti gli eventi collaterali e i laboratori presenti al Festival.

Chi ha mangiato la marmellata? Venerdì 29 settembre, alle ore 15.30, tutti a lezione da Aldo e Katia del Girasole, per scoprire come preparare deliziose marmellate e confetture naturali, degustandole insieme. Passione, desiderio di sperimentare, amore per la Natura e per il cibo vero: i nostri frutti, le nostre terre. Seguendo gli insegnamenti delle nostre nonne. Per grandi e bambini.

Nonformaggi? Si, grazie! Sabato 30 settembre, alle ore 15.30. Spalmabili, cremosi, stagionati, fermentati, i nonformaggi vegetali sono sempre più richiesti. Gustosi, sani, etici. E alcuni si possono preparare in casa in modo semplice e veloce. Impariamo insieme a Lorenzo e Jessica di Cucinare secondo Natura come preparare un’appetitosa “non ricotta” vegetale.

Metti le mani in pasta. Sabato 1 ottobre dalle 10.00 alle 12.00, presso l’Agriturismo Il Colore del Grano (località San Vittore), si potranno scoprire i segreti della pasta fresca fatta in casa, come la preparava la nonna. Farina, uova e mattarello: la lezione più divertente del Festival, adatta anche ai bambini, in compagnia della “rezdóra” Nadia nel suo agriturismo. Preparazione in gruppo di tortelli, tagliatelle e pasta antica, con degustazioni finali. Massimo 15 partecipanti. Il laboratorio è gratuito.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Esegui l'operazione aritmetica prima di inviare *