breno-teatroBreno (Brescia). Sabato 15 ottobre il Teatro delle Ali di Breno inaugura la stagione 2016/2017 con uno spettacolo del ciclo per ragazzi “Portami a Teatro“. Sul palco l’artista Michele Cafaggi darà vita ad uno spettacolo tra mimo, clownerie e abilità circensi che è un vero e proprio “concerto” di bolle di sapone, di cui lui stesso ne è il divertente direttore d’orchestra.

A partire dalle ore 16.00 il sipario si riaprirà su Ouverture de saponettes – per la regia di Davide Fossati – pensato per i ragazzi dai 3 anni in su e dal dolcissimo epilogo: al termine, infatti, si farà merenda tutti insieme con pane e nutella.

Nel corso di Ouverture de saponettes (un concerto per bolle di sapone) un eccentrico direttore d’orchestra accompagna il pubblico nel mondo fragile e rotondo delle bolle di sapone per un “concerto” dove l’imprevisto è sempre in agguato: da strani strumenti nascono bolle giganti, bolle rimbalzine, bolle da passeggio, grappoli di bolle, mentre i più paffuttelli potranno entrare in una bolla gigantesca!

breno-teatro2

Un racconto visuale senza parole che trae ispirazione dalle atmosfere circensi e del varietà, un magico spettacolo di clownerie, pantomima e musica che, nato per i più piccoli, finisce per incantare il pubblico di qualsiasi età.

Lo spettacolo attualmente conta circa 1000 repliche, è nato nel 2004 ed è stato presentato per la prima volta al Museo della Scienza e della Tecnica “Leonardo da Vinci” di Milano nell’ambito delle attività organizzate dal laboratorio scientifico di bolle di sapone. E’ stato rappresentato in teatri e festival nazionali e internazionali (Francia, Irlanda, Belgio, Svizzera, Grecia, Giappone, Cina, Corea del Sud), in scuole materne, musei della scienza, casinò, varietà e gran galà.

Ora la sua sfida è incantare anche il pubblico del Teatro delle Ali di Breno.

breno-teatro3

Michele Cafaggi è mimo, clown e giocoliere e da diversi anni sviluppa teatralmente la tecnica delle bolle di sapone giganti. Ha studiato in Italia e in Francia con Jango Edwards, Quelli di Grock, Philippe Gaulier, Marcel Marceau, Philippe Radice, presso l’Ecole Nazionale du cirque Fratellini, la Scuola di Arti Circensi della Sala Fontana e la Lega Italiana di Improvvisazione Teatrale.

Dal 1993 lavora come artista di strada, partecipando a numerosi festival di teatro in Italia e all’estero. Come mimo-giocoliere ha partecipato a sfilate di moda per Moschino e Calzedonia, al tour italiano Anime Salve di Fabrizio De André (’97), al Giro d’Italia 20015 e 2006 e ai programmi televisivi Paperissima, Skatafascio e Solletico.

Dal 2001 al 2006 collabora con la compagnia Gli Eccentrici Dadarò con i quali nel 2004 riceve il premio “Stregagatto” come migliore compagnia emergente nel teatro ragazzi. Sempre nel 2004 al Festival internazionale di teatro di strada di Ascona (CH) vince con Davide Visconti il primo premio e il premio del pubblico per lo spettacolo di clownerie Escalescion. Nel 2007 vince con la Grande compagnia del Mago Barnaba il pavè di bronzo al Festival International des Arts de rue de Vevey (CH) con lo spettacolo Sauver les pauvres.

E’ Dottor Sogno nei reparti pediatrici degli ospedali dove opera la Fondazione Theodora Onlus e dedica questo spettacolo a tutti i ragazzi incontrati in ospedale nel corso di questi anni.