Tempo di lettura: < 1 minuto

Cremona. La risposta dei cittadini cremonesi alla violenza per la strage dei ragazzini a Manchester arriva attraverso la musica. All’odio e alla brutalità si contrappone l’arte e la cultura, da sempre simbolo dell’evoluzione dell’uomo.

Con il concerto in programma alla società Filodrammatici di sabato 3 giugno non si cercano sentenze, ma una riflessione profonda per quanto sta accadendo nel Mondo e nella nostra comune quotidianità.

La musica esprime l’essenza vitale dell’animo, ne infonde pace, ne lascia memoria per quelle giovani, innocenti, candide vite.

Sabato 3 giugno alle 16,30, nel salone della società Filodrammatici Cremonese, la Scuola di Violino dei maestri Luca Fanfoni e Antonella Tanetti si esibiranno in un concerto per ricordare le vittime del vile attentato di Manchester, accompagnati al pianoforte da Mattia Cicciarella

Il programma:
Laura Persico Inno alla gioia L.Van Beethoven ( 1770-1827)
Noemi Bonatti Andante F.J Haydn (1732-1809)
Stefano Olivieri Minuetto H.Purcell (1659-1695)
Federico Vacca Concerto in Sol magg G.P.Telemann (1681-1767)
Davide Quaglia Concerto in La min III° mov. A. Vivaldi (1678-1741)
Leonardo Verzellesi Marcia Tradizionale XIX sec
Antica Melodia Cinese Anonimo del XVII sec
Nicole Bassi Polka J. Strauss (1825-1889)
Melodia P.I. Ciaikovsky (1840-1893)
Valzer G.B. Lully (1632-1687)
Margherita Briguglio Concerto in B min Op.35 O.Rieding (1840-1918)
Allegro moderato I° mov.
Lorenzo Vercellesi Concerto in B min Op.35 O.Rieding
Allegro mderato III° mov.
Emanuela De Rosa Concerto in La min
I° mov. A.Vivaldi (1678-1741)
Dario Ferrari Concerto in D magg. O. Rieding ( 1840-1918)