Cremona- E’ stata presentata, nella prestigiosa Sala della Consulta del Comune di Cremona, la seconda edizione del Banco Elementare, raccolta di materiale didattico da donare alle Scuole cremonesi. promossa dal Gruppo Grafici e Tipografi di Confartigianato Cremona, in collaborazione con il Centro Commerciale Cremona Po, il Centro Commerciale Padano e con il sostegno di Cantini Distribution Service srl di Vicomoscano.

Dopo il positivo riscontro ottenuto lo scorso anno, che ha visto la raccolta di un grande quantitativo di materiale, frutto della generosità di molte persone, il Gruppo Grafici ha ritenuto di riproporre l’iniziativa anche nel 2015, ma con una importante novità. Il progetto, infatti, in considerazione della dimensione provinciale di Confartigianato Cremona, è stato esteso sul territorio coinvolgento anche la zona casalasca: new entry di quest’anno è il Centro Commericiale Padano che, grazie alla collaborazione del supermercato Italmark, ospita al suo interno una giornata di raccolta.

Alceste Bartoletti, presidente del Gruppo Grafici e Tipografi e organizzatore dell’iniziativa, ha annunciato inoltre che sono già stati presi i primi contatti con Confartigianato Lombardia per estendere il Banco Elementare a tutta la regione, coinvolgendo le altre associazioni lombarde.

Grazie alla positiva risposta dei Centri Commerciali coinvolti e degli ipermercati aderenti, ogni anno è possibile raccogliere un buon quantitativo di materiale. Tutto il materiale offerto verrà infatti donato, d’accordo con l’Ufficio Scolastico Territoriale di Cremona, il Comune di Cremona e il Comune di Casalmaggiore, ad istituti scolastici del nostro territorio, e quest’anno anche di quello casalasco. E’ un piccolo gesto, ma se sommato a tanti che possono farlo può raggiungere un ottimo risultato finale.

I Clienti dei Centri Commerciali, potranno acquistare:
quaderni – risme di carta – matite – pennarelli – pastelli – colla – biro – gomme – temperamatite – righelli – forbici – ecc. e all’uscita consegnarli agli incaricati dell’Associazione Artigiani.
In base alla quantità e tipologia del materiale didattico raccolto, verranno successivamente
individuate le scuole maggiormente bisognose alle quali effettuare la donazione.