Sull’Alpe Cimbra in Trentino tutto è pronto per la quinta edizione del travolgente “Festival del Gioco che si svolgerà dal 22 al 28 luglio. Sette giorni di escursioni, laboratori, eventi e spettacoli che avranno come protagonista il Bosco e i suoi abitanti: gli alberi, gli animali, i suoni e i rumori.

I bambini e i ragazzi dai 3 ai 12 anni faranno una vera e propria full immersion nelle grandi foreste dell’Alpe Cimbra con escursioni nei luoghi più suggestivi – la Valle del Rosspach, il Sentiero dei Giganti, la foresta della Gon – con laboratori organizzati dal Mart e dal Muse, quali Alberi fatti con alberi (3-6 anni), laboratorio di rappresentazione degli alberi usando parti dello stesso albero, Millefoglie (3-6 anni) laboratorio di sperimentazioni creative con le foglie, Sussurri tra gli alberi (7-12 anni). laboratorio di creazione di una piccola scultura, con la notte in tenda per vivere l’emozione “into the wild”, le lanternate nei boschi, con tanti momenti per imparare a rispettare la natura, il bosco e i suoi abitanti.

Il programma prevede attività diverse per due scaglioni di età, dai 3 ai 6 anni e dai 7 ai 12 anni rendendo l’esperienza veramente a misura di bambino. Non mancheranno i grandi spettacoli di intrattenimento e la sempre attesa sfilata di apertura, oltre alle olimpiadi e al tanto atteso schiuma party di chiusura.

A far compagnia ai bambini le mascotte della fiaba dell’Alpe Cimbra, a cui si ispira il Festival del Gioco, Perti, Fliflick e l’orso Perpruner, che insieme a loro parteciperanno alle varie attività.

Il Festival ha visto negli anni un numero crescente di partecipanti grazie alla sua autenticità: non si tratta di attività meramente di animazione ma bensì di attività che hanno lo scopo di far sentire i bambini parte della montagna che li ospita, con esperienze vere e laboratori di grande spessore, racconti e narrazioni capaci di trasportarli per una settimana nel mondo incantato della montagna… e quest’anno dei boschi e delle foreste dell’Alpe Cimbra.

L’evento è organizzato e promosso dall’Azienda per il Turismo Alpe Cimbra in collaborazione con la Magnifica Comunità degli Altipiani Cimbri.

Il programma completo.


Da wikipedia:L’Alpe Cimbra è un territorio alpestre di 105 km2 nel Trentino sud-orientale, comprendente i comuni di Folgaria, Lavarone e Luserna; la denominazione è stata ufficialmente adottata nella primavera del 2014 dall’Azienda per il Turismo dell’ambito al fine di individuare quegli elementi che in termini di storia e cultura sono condivisi dall’area interessata.

L’elemento di maggior forza che storicamente accomuna questi terrazzi alpestri è la cultura tedesco-cimbra. Di questa cultura, che ha le sue radici nel XI secolo, Luserna/Lusérn – la più piccola delle tre località che compongono l’ambito – è un’isola linguistica tutelata da un’apposita legge provinciale assieme alle altre minoranze linguistiche presenti nella regione, i mòcheni e i ladini“.