Tempo di lettura: < 1 minuto

È ancora nell’aria il profumo del pesce sfrigolante nell’enorme padella colma di olio che oggi ha catalizzato l’attenzione dei numerosi visitatori giunti per l’occasione nel centro storico del borgo ligure di Camogli.

Accorsi per prendere parte alla 70esima edizione della Sagra del Pesce più famosa d’Italia, hanno degustato i 30 quintali di frittura preparata nei 3mila litri di olio donato per il 21esimo anno dal brand Friol, lo specialista del fritto.

L’evento, iniziato venerdì con stand gastronomici e proseguito sabato con la Festa di San Fortunato con i tipici falò e i fuochi d’artificio, è culminato nella Sagra vera e propria, aperta questa mattina con la benedizione della padella e del pesce fornito dalla Cooperativa Pescatori Camogli e da Martini & C, a cui è seguita la tanto attesa distribuzione dei cartocci.

Un solo morso per innamorarsi: la frittura croccante e asciutta ha inebriato il palato, evocando il tipico sapore del mare e dell’estate. Una specialità come solo Friol sa fare: questo particolare olio, infatti, resiste alle alte temperature sino a 230°, senza rilasciare cattivi odori e conservando tutto il sapore originale dei cibi, che rimangono dorati fuori e morbidi dentro.