Tempo di lettura: 2 minuti

Franciacorta, Brescia. Non si ferma il viaggio di Rinascimento Culturale e dopo il record di presenze, più di 5000 tra giugno e settembre, ecco che il festival dedicato alla cultura prosegue con altri cinque appuntamenti Fuori Festival.  Il Fuori Festival porterà in Franciacorta nei prossimi mesi storici, scrittori e studiosi per capire meglio la realtà che ci circonda.

Primo appuntamento per la sera del 13 ottobre a Gussago presso la Chiesa San Lorenzo dove è in programma l’incontro con Luca Falsini, docente di storia contemporanea e segretario parlamentare alla Camera dei Deputati. Con un ideale un passaggio di testimone Falsini, proseguirà il discorso sulla Storia Contemporanea e le riflessioni sulla Grande Guerra iniziato a settembre scorso da Alessandro Barbero, concentrandosi in particolare su Caporetto, argomento al centro del suo ultimo libro Processo a Caporetto: I documenti inediti della disfatta del 2017 edito da Donzelli.

 A seguire, il 18 ottobre, è attesa a Erbusco, presso il Teatro Comunale di Via Verdi, Maria Bettetini con un incontro dedicato alla ri-scoperta del Medioevo:Né secoli bui, né era di magia e mistero: alla ricerca dell’età di mezzo”. In agenda lo scorso settembre all’interno della quinta edizione di Rinascimento Culturale ma appuntamento poi saltato e riproposto ora.

Da segnare in calendario anche la data di giovedì 25 ottobre, quando torna Umberto Galimberti, ormai un amico di Rinascimento Culturale che, accompagnato da Luca Colombo, esperto di criptovalute e blockchain, darà vita ad un dialogo sul significato del denaro, dal significato nel passato alle nuove forme di pagamento.

Continua la felice collaborazione con la Rassegna della Microeditoria, l’iniziativa in programma a Chiari dal 2 al 4 novembre prossimo dedicata ai piccoli editori indipendenti durante la quale Rinascimento Culturale organizzerà un laboratorio domenica 4 novembre dalle ore 15 sulla traduzione dei libri con Andrea Di Gregorio.

Infine a chiudere questo ciclo di Fuori Festival sarà Maria Pia Veladiano, scrittrice, insegnante, collaboratrice di La Repubblica ospite a Brescia l’8 dicembre presso la Chiesa di San Giorgio, per un incontro sul suo ultimo libro “Lei” dedicato alla figura di Maria di Nazareth. La serata sarà un reading di recitazione con letture di parti del libro della scrittrice vincitrice del Premio Calvino 2010 da parte della compagnia teatrale la Betulla, accompagnate dal soprano Lia Serafini, docente di canto rinascimentale e barocco al Conservatorio di Brescia e da Paola Erdas clavicembalista triestina.

CONDIVIDI
Valerio Gardoni
Giornalista, fotoreporter, inviato, nato a Orzinuovi, Brescia, oggi vive in un cascinale in riva al fiume Oglio. Guida fluviale, istruttore e formatore di canoa, alpinista, viaggia a piedi, in bicicletta, in canoa o kayak. Ha partecipato a molte spedizioni internazionali discendendo fiumi nei cinque continenti. La fotografia è il “suo” mezzo per cogliere la misteriosa essenza della vita. Collabora con Operazione Mato Grosso, Mountain Wilderness, Emergency, AAZ Zanskar.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Esegui l'operazione aritmetica prima di inviare *