Tempo di lettura: 2 minuti

Pescarolo ed Uniti (Cremona) – Ancora una volta Diego Barcellari del Centro Yoga Orizzonti di Pescarolo, ci offre l’opportunità di momenti di riflessione attraverso la conoscenza di diversi modi di pensare, sentendo anche personaggi molto legati all’ambiente e al genere umano.

In occasione di un recente incontro, presso la sala Camozzi di Cassa Padana, avevamo avuto modo di conoscere Jo’ Hàn Chant’ Ney e Diego aveva promesso che questo straordinario personaggio sarebbe tornato per farci conoscere l’esperienza vissuta dal suo popolo: i Navajo dell’Arizona dell’antico popolo Dinè.

Penso che siamo stati in molti da bambini a giocare con gli indiani, la cavalleria nordista, i forti dei vari distaccamenti nel territorio a salvaguardia dai cattivi che figuravano essere gli indiani. Ma, ancora una volta la verità sta nel mezzo. In merito, molto è già stato detto e scritto, ma, personalmente, non avrei mai pensato di arrivare a conoscere il rovescio della medaglia, attraverso un rappresentante proprio di quei popoli a Pescarolo.

Invece l’occasione è arrivata, promossa dal Comune di Pescarolo ed Uniti attraverso la Biblioteca Comunale e con la collaborazione del Centro Yoga Orizzonti, due diversi momenti di incontro e riflessione, nel pomeriggio di mercoledì 19 novembre. A proposito, riteniamo corretto precisare che il nostro ospite è un “medicine-man”, cioè un uomo che ha molte conoscenze, non solo mediche, ma legate anche alla cosmogomia, cioè a ciò che unisce l’essere umano all’Universo.

Il primo momento sarà alle ore 14 presso le scuole elementari e il nostro ospite parlerà ai bambini sul tema “L’uomo è la terra”. Il secondo incontro è per le 20.45 in sala Camozzi, presso la sede di Cassa Padana. Il volantino informativo, appositamente preparato dal nostro ospite, fa riferimento a come la cultura europea abbia modificato il sapere di uno spirito libero, in riferimento a popoli forzati contro la propria volontà, e cioè le tribù native del Nord America, dopo l’incontro con i Popoli Europei. Al centro del volantino due figure che si fronteggiano, un pellerossa e un generale americano che rappresentano un periodo della storia di quei popoli.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Esegui l'operazione aritmetica prima di inviare *