Tempo di lettura: 2 minuti

Pescarolo ed Uniti (Cremona) – Inutile nascondere che, solitamente, la risposta della nostra comunità, alle varie iniziative proposte, non è entusiasmante, ed è con questa preoccupazione che l’ANCR di Pescarolo ed Uniti, distribuirà ancora in settimana un invito formale ai cittadini per domenica 18 marzo, per presenziare all’inaugurazione del nuovo monumento ai caduti.

Si tratterà di una mattinata speciale, con la presenza di labari e di importanti autorità militari e civili e per questo vogliamo, precisa Malaggi presidente dell’ANCR, che Pescarolo dimostri di riconoscere e sostenere con la partecipazione il nostro impegno per il raggiungimento dell’importante obiettivo finale.

Un monumento che rappresenta il secondo importante obiettivo che l’Associazione si era prefissata, dopo il raggiungimento di quello riguardante la figura di Rosolino Masseroni. Ricordiamo che Pescarolo aveva il monumento in piazza Garibaldi, la statua della libertà che portava nelle mani la catena dell’occupazione straniera, spezzata. Un elemento ripreso anche nella nuova struttura, che però non vuole ricordare solo i caduti della seconda guerra mondiale, come fu dopo la vittoria della prima guerra mondiale, ma i caduti di tutte le guerre e i caduti in missione di pace.

In merito, tra gli ospiti ci sarà il signor Franco Miotto, papà di Matteo, caporal Maggiore dell’esercito, in forza al settimo reggimento e ucciso a 24 anni da un cecchino in Afghanistan.

Il programma prevede il ritrovo all’ingresso della piazza da via Roma, a ricevere gli ospiti  la Vice Presidente della sezione Vacchelli Laura, mentre sarà il Presidente Malaggi Massimo a svolgere le funzioni di cerimoniere. Alle 9.00 è previsto l’onore alle massime autorità presenti che sfileranno davanti ai labari delle Associazioni presenti e posizionati lungo il nuovo spazio riservato a parcheggio. Poi si formerà il corteo aperto dal corpo bandistico di Isola Dovarese, seguiranno la corona, il gonfalone del comune, le autorità, i labari delle associazioni intervenute, i bambini presenti in rappresentanza della scuola primaria, i cittadini e a chiudere la Junion Band.

Si percorreranno le vie Masseroni, Mazzini e Ruggeri per portarsi presso la chiesa per la Santa Messa. Al termine della funzione religiosa il corteo si porterà presso il monumento di via Roma per l’inaugurazione e la benedizione dello stesso. Ai discorsi delle autorità seguirà la consegna di particolari riconoscimenti agli ex Combattenti e a coloro che hanno contribuito alla realizzazione dell’opera. La mattinata si concluderà con un rinfresco presso l’Oratorio.

Per onorare al meglio la cerimonia, la cittadinanza è invitata ad esporre il tricolore.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Esegui l'operazione aritmetica prima di inviare *