Tempo di lettura: 2 minuti

Brescia. Anche quest’anno il Natale, con Emergency, può diventare un’occasione per offrire un dono alle persone care ma anche un aiuto concreto a chi ha bisogno di cure.

Sino al 24 dicembre a Brescia, in via Tosio 1, è aperto lo Spazio Natale Emergency, un luogo accogliente in cui trovare regali natalizi tra centinaia di proposte: tessuti pregiati, gioielli d’argento, giocattoli per i bambini, cosmetici naturali, prodotti enogastronomici, tra cui il cioccolato prodotto in carcere, e ceste regalo. Molti gli oggetti provenienti da Paesi lontani, tra cui i vetri lavorati a mano di Herat in Afghanistan, le borse in tessuto di Bamyan, le pashmine dal Nepal, gli scialli dal Kashmir e i cesti intrecciati dal Sudan.

I fondi raccolti saranno destinati ai progetti di Emergency dedicati alle vittime di guerra in Afghanistan e in Iraq, a cui l’associazione offre cure gratuite e di elevata qualità.

Da dicembre 1999, Emergency ha curato in Afghanistan oltre 5.583.000 persone. Nel 2017, in media 9 vittime di guerra sono state ricoverate ogni giorno nell’ospedale a Kabul, una su cinque era un bambino.emergency

Anche in Iraq Emergency fornisce assistenza alle vittime del conflitto, nel Centro di riabilitazione e reintegrazione sociale di Sulaimaniya, specializzato in fisioterapia e produzione di protesi per pazienti mutilati, e nei campi profughi dove oltre 560.000 persone hanno cercato rifugio dai combattimenti che insanguinano l’Iraq e i Paesi vicini.

Regali che hanno una bella storia, idee-regalo proposte negli Spazi Natale hanno dietro una storia. Come gli anelli, i bracciali e i portachiavi di No War Factory, un’azienda che produce gioielli realizzati a mano da artigiani del Laos con l’alluminio recuperato da frammenti delle bombe sganciate durante la guerra del Vietnam. O come i torroni de I girasoli Onlus, che, nel centro della Sicilia, gestisce un mandorleto confiscato alle mafie in cui lavorano, retribuiti, gli ospiti del vicino Sprar (Sistema di Protezione per Richiedenti Asilo e Rifugiati).

Fare acquisti negli Spazi Natale Emergency significa quindi anche sostenere gli artigiani di Paesi in guerra e le aziende solidali italiane, quelle che si impegnano nel recupero di luoghi e nel sostegno di persone e comunità. Non mancano, naturalmente, i gadget a marchio Emergency con alcune belle novità, tra cui il taccuino, la tazza e la borraccia firmati dall’illustratore Scarabottolo, la matita “Perpetua” e il Keepcup con il logo dell’associazione, oltre al calendario 2018 firmato dall’artista Fabio Magnasciutti.

CONDIVIDI
Valerio Gardoni
Giornalista, fotoreporter, inviato, nato a Orzinuovi, Brescia, oggi vive in un cascinale in riva al fiume Oglio. Guida fluviale, istruttore e formatore di canoa, alpinista, viaggia a piedi, in bicicletta, in canoa o kayak. Ha partecipato a molte spedizioni internazionali discendendo fiumi nei cinque continenti. La fotografia è il “suo” mezzo per cogliere la misteriosa essenza della vita. Collabora con Operazione Mato Grosso, Mountain Wilderness, Emergency, AAZ Zanskar.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Esegui l'operazione aritmetica prima di inviare *