Tempo di lettura: 2 minuti

Cremona – Parco di Farfalle è il progetto ideato a difesa dell’ambiente, che viene presentato in occasione della giornata istituzionale del Parco Locale di Interesse Sovracomunale (PLIS) del Po e del Morbasco, organizzata dal Settore Sviluppo Lavoro, Area Omogenea e Ambiente del Comune di Cremona.

Il ritrovo è fissatto alle ore 9.30 di venerdì 6 ottobre, alla pagoda dei giardini di piazza Roma, con tutti i bambini che partecipano all’iniziativa, per i saluti istituzionali. Sono previsti gli interventi del Sindaco di Cremona Gianluca Galimberti, dell’Assessore al Territorio Andrea Virgilio e dei Sindaci dei paese che fanno parte del PLIS del Po e del Morbasco: Bonemerse, Castelverde, Gerre de’ Caprioli, Sesto ed Uniti, Spinadesco e Stagno Lombardo.

Alle 10 tutti al Museo di Storia Naturale. Le classi verranno divise in gruppi, per fasce di età, e si alterneranno tra la presentazione del progetto “Un Parco di Farfalle”, attività laboratioriali, visita al Museo di Storia Naturale, nonché di una piccola mostra fotografica sul tema delle farfalle organizzata dal “Gruppo GREST della Parrocchia di Picenengo”. L’attività sarà presentata da alcuni studenti del Liceo “Vida”di Cremona, che hanno partecipato come animatori al GREST.

Al termine della giornata verrà distribuito ad ogni bambino una busta di semi di piante che attirano le farfalle da piantare nelle aree verdi cittadine, come balconi, giardini privati e scuole.

In caso di maltempo anche i saluti istituzionali si terranno al Museo di Storia Naturale.

Il progetto “Un Parco di Farfalle” si propone, attraverso la comprensione di questi affascinanti insetti, di approfondire la coscienza e la conoscenza ecologica degli elementi naturali che coesistono tra la città e la campagna. Questi spazi si chiamano corridoi ecologici e per il Comune di Cremona, Bonemerse, Castelverde, Gerre de’ Caprioli, Sesto ed Uniti, Spinadesco e Stagno Lombardo costituiscono il Parco Locale di Interesse Sovracomunale del Po e del Morbasco.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Esegui l'operazione aritmetica prima di inviare *