Tempo di lettura: 2 minuti

Desenzano del Garda (Brescia) – Doppio evento bavarese si terrà in piazza Malvezzi e a San Martino della Battaglia, per coinvolgere cittadini e turisti nella ricorrenza di questa amicizia internazionale.

La mattina, dalle 11, in piazza Malvezzi saranno accolti gli ospiti tedeschi e proposte degustazioni gratuite di birra e brezel. La sera, dalle 19.30, la festa si trasferirà al di San Martino, dove sarà preparata una cena bavarese aperta a tutti, con intrattenimento musicale del gruppo “Bayern 7”.

«Amberg e Desenzano, al loro decimo anniversario di gemellaggio – afferma il sindaco Rosa Leso – dimostrano che la strada del gemellaggio non è solo folclore, ma è scambio di contatti, di esperienze e relazioni durature tra persone e comunità locali, che in questa alleanza tracciano una direzione europea. Il ritrovarsi in piazza e a cena, come faremo il 17 settembre, è un modo per rinsaldare questa amicizia e invitare tutti i cittadini a sentirsi parte di essa».

Gli eventi del decennale sono organizzati dal Comune di Desenzano con la preziosa collaborazione dei volontari di: Associazione Alpini, Gruppo Sportivo S.Martino d/B, Cuori Ben Nati e I Gnari de Colatera. La cena sarà preparata dai volontari desenzanesi con la collaborazione degli ospiti tedeschi, che offriranno al pubblico un assaggio delle loro specialità. Le attività per il decennale sono coordinate dal Comitato comunale per i gemellaggi di Desenzano, presieduto da Mario Marchioni e composto da 25 rappresentanti di imprese, esercizi pubblici, associazioni di volontariato nonché dai dirigenti scolastici.

Amberg è un moderno centro tedesco, situato nel nord-est della Baviera, conta oltre 44.000 abitanti ed è ricco di storia medioevale, di tradizioni ed eventi culturali. La scorsa primavera una delegazione desenzanese ha festeggiato ad Amberg i dieci anni di gemellaggio tra i due centri. Anche se questa amicizia italo-tedesca ha circa 15 anni di storia: i primi contatti risalgono al 2001 e nell’ottobre 2004 una delegazione ufficiale tedesca, composta da una trentina di persone oltre al sindaco di allora, Wolfgang Dandorfer, aveva visitato Desenzano. Nell’aprile 2005 una delegazione desenzanese aveva ricambiato la visita accompagnata dal Coro di S. Maria Maddalena, che si era esibito con successo nella cattedrale cittadina.

Tra le motivazioni alla base del gemellaggio, oltre al rafforzamento della comune matrice europea e alla creazione di una rete di collaborazioni tra soggetti pubblici e associazioni, vi è quella di promuovere il territorio e le risorse produttive desenzanesi nella comunità tedesca, bacino turistico di primario interesse per la nostra città.

Quello con Amberg, per Desenzano, è il quarto gemellaggio, dopo quelli con l’Isola di Sal (Capoverde) nel 1998, Antibes Juan-les-Pins (Francia) nel 2001, Wiener Neudstadt (Austria) nel 2002 ed è il primo realizzato con la mediazione dell’Associazione italiana del Consiglio dei Comuni e delle Regioni d’Europa (Aiccre).

CONDIVIDI
Laura Simoncelli
Dopo il diploma di liceo scientifico, si laurea all’Univeristà Cattolica di Brescia nel 2004 in Lettere e Filosofia. Collabora con Fondazione Civiltà Bresciana e Bresciaoggi con stesura di articoli sportivi, cronaca e tempo libero. Dal 2004 al 2017 fa parte della redazione di popolis. E’ docente di italiano e storia presso le scuole medie e superiori

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Esegui l'operazione aritmetica prima di inviare *