Trieste, Gorizia, Pordenone, Udine – Si respira aria di riscoperta antichità al “Castelli Aperti”, la trentesima edizione d’autunno, che sabato 30 settembre e domenica 1 ottobre porta il pubblico a visitare quindici dimore della regione Friuli Venezia Giulia.

Castello di Spessa
Castello di Spessa

I castelli apriranno al pubblico grazie all’attività del Consorzio per la Salvaguardia dei Castelli Storici del Friuli. Sarà un weekend dedicato all’arte, alla cultura e alla tradizione regionale, un’occasione unica per poter visitare manieri, parchi e meravigliosi giardini normalmente non accessibili al pubblico.

I castelli aprono in tutta la regione: in provincia di Trieste il Castello di Muggia; in provincia di Gorizia il Castello di San Floriano del Collio, il Castello di Spessa di Capriva e Palazzo Lantieri; in provincia di Pordenone: Palazzo Panigai Ovio (Pravisdomini) e il Castello di Cordovado; infine in provincia di Udine il Castello di Susans (Majano), il Castello di Cassacco, il Castello di Villalta (Villalta di Fagagna), Rocca Bernarda (Ipplis di Premariacco), il Castello di Arcano (Rive D’Arcano), il Castello di Flambruzzo (Rivignano Teor), Palazzo Steffaneo Roncato (Crauglio di S. Vito al Torre), Casaforte La Brunelde (Fagagna) e la Centa di Joannis (Aiello del Friuli).

Castello di Rocca Bernarda
Castello di Rocca Bernarda

Le visite partono all’inizio di ogni ora. Alcuni castelli saranno visitabili solo domenica, altri sia sabato pomeriggio. Dopo il successo delle passate edizioni anche in autunno alcune dimore fanno orari speciali con aperture anche il sabato mattina, orari prolungati o continuati dall’alba al tramonto. Sul sito del Consorzio è possibile verificare orari e aperture delle singole dimore e scaricare il programma completo delle due giornate.