Tempo di lettura: 2 minuti

Modena – Nel contesto della nona edizione di Mutina Boica, l’artista Eron, pioniere dell’arte urbana e del writing in Italia, realizzerà durante i tre giorni del Festivalfilosofia di Modena (15-17 settembre) per una parete di Palazzo Santa Chiara l’opera dal titolo Ad perpetuam rei memoriam, in occasione dei 2200 anni dalla fondazione (183 a.C.) della città romana di Mutina.

Richiamando i monumenti restituiti dal sottosuolo della città romana, Eron sviluppa una riflessione profonda sulla storia dell’edificio, in parte distrutto dai bombardamenti del 18 aprile 1945. L’intervento nasce sulla “ferita” più evidente, una parete dimezzata, dove emerge un “mezzo tempio della pace” costituito da un codice di segni contemporanei in cui spicca la metà di una grande colomba, simbolo di una pace non ancora raggiunta.

Nel corso del tempo Eron ha evoluto il suo linguaggio in senso figurativo, affrontando temi sociali attraverso una ricerca che lo qualifica tra i più virtuosi interpreti della scena dell’arte urbana e della pittura contemporanea internazionale. Ha dipinto ed esposto in diverse parti del mondo:Chelsea Art Museum (New York), Biennale di Venezia, Horizon One Gallery – Museum of Modern Art di (El Cairo), PAC (Milano), Civic Centre Ozumba of Lagos – (Nigeria), Blue Project Foundation – (Barcelona), MACRO (Roma), NuArt Fes$val (Norvegia), Hamlet Festival (Danimarca), Palazzo delle Esposizioni (Roma), Italian Cultural Institute (New York).

Sabato 16 settembre alle ore 19.00, alla presentazione del lavoro dell’artista a cura di Pietro Rivasi seguirà DJ set di Laika MVMNT e aperitivo con menu filosofico Notturno Estense a cura di Caffetteria di Palazzo dei Musei (fino alle ore 22.00 senza prenotazione)

Alle ore 22.00 è in programma la proiezione presso la Sala Truffaut del documentario FAME di Giacomo Abbruzzese e Angelo Milano (Italia/Francia 2017, 57’). Nell’ambito della rassegna La fabbrica delle arti. Processi e prodotti creativi a cura di Associazione Circuito Cinema

L’inziativa è curata da Cristina Stefani e Cristiana Zanasi dei Musei Civici di Modena in collaborazione con Fondazione de Mitri e Associazione Circuito Cinema di Modena. L’evento si avvale della sponsorizzazione tecnica di Manitou.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Esegui l'operazione aritmetica prima di inviare *