Tempo di lettura: 1 minuto

Sovversiva e anticonformista in ogni pensiero e ogni atto.

Frida dagli occhi vivi e dalla bellezza così particolare.

Frida che ci guarda dagli innumerevoli autoritratti.

Breton la definì “una bomba avvolta in un nastro di seta”. Molti si innamorarono di lei alla follia. Altri  definirono “crudele come la follia della vita”. Dissero che nessuna riuscì mai a creare una poesia così angosciosa.

Il 13 luglio 1954, a Città del Messico muore Frida Kahlo, all’anagrafe Magdalena Carmen Frieda Kahlo y Calderón. Era nata il 6 luglio a Coyoacán,  delegazione di Città del Messico.

CONDIVIDI
Macri Puricelli
Nata e cresciuta a Venezia, oggi vivo in mezzo ai campi trevigiani. Fra cani, gatti, tartarughe, tre cavalle e un'asina. Sono laureata in filosofia e faccio la giornalista da più di trent'anni fra quotidiani e web. Dal 2000 mi occupo della comunicazione on e offline di Cassa Padana Bcc e dallo stesso anno dirigo Popolis. Quanto al resto...ho marito, due figli e tanti tanti animali.