C’è anche il castello di Padernello e la sua Fondazione tra i presidi Slow Food e i Mercati della Terra, la grande associazione internazionale no profit in questi giorni lancia la campagna “Agire insieme per il bene comune”.

Impegnata sin dalla fondazione a ridare il giusto valore al cibo, nel rispetto di chi produce, in armonia con ambiente ed ecosistemi, grazie ai saperi di cui sono custodi territori e tradizioni locali.

Ogni giorno Slow Food lavora in 160 Paesi per promuovere un’alimentazione buona, pulita e giusta per tutti, che racconti territori, tradizioni locali, saperi che si sono preservati nel tempo e che nel tempo si rinnovano.

L’invito è a sostenere Slow Food, anche tu puoi contribuire a un cibo che sia:

Buono. Mangiare deve essere un piacere per tutti. Tutti hanno diritto a un cibo buono, sano, naturale e fresco di stagione.

 

 

Pulito. Informarci ci permette di fare scelte che rispettano la nostra salute e quella del pianeta in cui viviamo.

 

 

Giusto. Conoscere il nostro cibo significa fare scelte giuste per noi, per i produttori e per le generazioni future.

 

 

Slow Food lavora da 30 anni per difendere la biodiversità e combattere la crisi climatica, promuovendo un cibo buono, pulito e giusto per tutti.

I numeri di Slow Food nel Mondo:
• 3334 orti in Africa
• 593 Presìdi Slow Food
• 69 Mercati della Terra
• 1142 cuochi aderenti al progetto Alleanza
• 500 orti nelle scuole italiane
• 100.000 soci
• 1 milione quasi un milione di attivisti
• 160 in 160 Paesi del mondo

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome