Tempo di lettura: 2 minuti

Pescarolo ed Uniti (CR) – Grande soddisfazione per i promotori dell’iniziativa che hanno raggiunto al meglio tutti i loro obiettivi e, tra i quali soprattutto la solidarietà e la socializzazione che hanno raggiunto il culmine nella fase finale della camminata solidale all’Oratorio della Madonna della Senigola.

La giornata non era partita con i migliori auspici, il brusco calo della temperatura ha fatto rinunciare alcuni partecipanti e di conseguenza ha spento un po’ l’entusiasmo che solitamente caratterizza il momento del ritrovo, ma l’atmosfera si è ripresa subito con i sorrisi dei circa 30 partecipanti all’iniziativa. Tra i presenti sulla piazza, gli amici di Vescovato, il Presidente di Amosvaldo Luca con la famiglia e alcuni i suoi collaboratori, oltre all’unità Mobile di Rianimazione della Cremona Soccorso di Vescovato con gli addetti Ivan, Giada e Valentino.

Partenza puntuale, alle ore nove, come da programma a fare da battistrada, con la sua potente due ruote, il volontario Pozzali con il sempre “presente” Pavel. Così percorrendo le vie Mazzini, Porta Meridionale e Zanetti e attraversata la sp33 si imboccava la comunale per Pieve Terzagni, arrivando all’edicola votiva della B.V. del Buon Consiglio, costruita su quella che era una derivazione dell’ex fiume Aspice a servizio del vecchio mulino Cominetti. Una struttura molto cara ai Pievani, dove si può celebrare anche la Messa e questo si attribuisce al fatto del collegamento alla vicina ex Casa Parrocchiale, quando allora era meta di molti parroci.

Dopo un momento di rilassamento e ristoro degli atleti con quanto appositamente preparato dai volontari con il bravo Achille, si riprendeva la via del ritorno, il punto di ritrovo a Pescarolo era la visita All’Azienda Agricola Apiflor di piazza Garibaldi, ad accoglierli Esterina e la figlia Irene. Successivamente il gruppo percorrendo le vie Rossi e Matteotti lasciava il paese da porta occidentale, passa a il “Borgo di Fuori” per prendere poi la vecchia comunale per l’Oratorio della Madonna della Senigola, passando accanto all’ex caseificio e alla cascina Gambina. Arrivati alla struttura e notando davanti all’ingresso la carovana della “gegia” pezzo classico del Carnevale Pescarolese, dava già un idea del tipo di accoglienza.

A contribuire a questo clima anche la musica di Roberto con la moglie Roberta, impegnati nel sociale con l’ODV ONLUS GO-ON per portare socialità e goliardia ai più deboli, come dice Roberto e questo è l’ambiente ideale e reduci dalla camminata della mattinata a Cremona e promossa dall’ODV LA TARTARUGA. Al bancone a servire anche il Presidente Luca, a conferma dell’ottimo rapporto ormai consolidato con volontari Pescarolesi di G.S. e Pro Loco.

Un giro interno all’ambiente ci ha confermato l’ottima aria che si respirava tra i vari gruppi, una socialità confermata poi anche all’esterno e favorita dalla buona musica di Roberto e moglie, situazione che non può che riconfermarci quanto avevamo detto all’inizio e cioè pienamente raggiunti gli obiettivi racchiusi nel titolo del comunicato, Cultura – Movimento – Solidarietà. A tutti ricordiamo prossimo appuntamento alla Senigola nei giorni 10-11-12 giugno con il Festarolo, ottima cucina e tre serate di buona musica.