Tempo di lettura: 2 minuti

Brescia. Metti una bella serata d’autunno con l’aria ancora tiepida e un sacco di amici, metti quattro locali storici aperti, metti della buona musica e non per ultimo che la serata sia per un pensiero concreto per i bambini di un ospedale lontano, lontano da noi ma in guerra!

Tutto questo succede in città domenica 30 settembre dalle ore 19 in poi, quando il gruppo Emergency di Brescia con 4 ristoranti di Via Gasparo Da Salò, propongono una serata di solidarietà e raccolta fondi.

Un proposta collaudata che ha creato un clima gioviale e allegro e, come negli anni precedenti, le degustazioni proposte da Osteria Al Bianchi, Il Gasparo, I Nazareni, il Caffè Floriam e dalle cantine a loro associate, Barone Pizzini, Clarabella Franciacorta, Lazzari e Tenuta la Vigna, diventeranno un contributo a sostegno della corsia pediatrica del centro chirurgico e traumatologico di Kabul.

Sul palco a dare tono alla serata la band rock-blues The Bluesville, fondata nel 2011 dal chitarrista Sergio “Benzo” Benzoni, già fondatore della Blues Benzo Band, una di quelle che hanno influenzato di più la scena musicale bresciana. Con Benzo, Matteo Matt Cervi voce e chitarra,  Nicola Ragni al basso e Francesco Zazza Mondini alla batteria.

Corsia Pediatrica del Centro Chirurgico e Traumatologico di Kabul

Da anni il Gruppo volontari Emergency Brescia, costituitosi nel ’95, organizza interventi nelle scuole di ogni ordine e grado, incontri pubblici, spettacoli teatrali, mostre fotografiche, eventi sportivi, concerti, cene e feste, promuove cultura di pace e diritti umani e raccoglie fondi in particolare a sostegno di due progetti in Afghanistan: la Corsia Pediatrica del Centro Chirurgico e Traumatologico di Kabul e l’Ambulatorio di Primo Soccorso di Dara nella Valle del Panshir, a ricordo di Simone Palini.

La ben nota organizzazione umanitaria Emergency da 24 anni offre cure medico-chirurgiche gratuite e di alta qualità alle vittime della guerra, delle mine antiuomo e della povertà. Promuove una cultura di pace, solidarietà e rispetto dei diritti umani. E’ presente con ospedali, centri sanitari, poliambulatori e centri di riabilitazione in Afghanistan, Iraq, Italia, Repubblica Centrafricana, Sierra Leone, Sudan, dal 2017 è in corso di costruzione un ospedale pediatrico in Uganda.emergency

Tra il 1994 e il 2017 sono state curate gratuitamente più di 9 milioni di persone.

A Brescia dal 2016 Emergency è presente da due anni con uno sportello di orientamento socio sanitario per migranti e persone in condizioni di indigenza, in via Delle Lucertole 1/E.

La serata è anche l’occasione per incontrare i volontari, informarsi sulle varie attività e condividere con loro, oltre che una conviviale serata, valori e dei principi di pace e giustizia sociale.

CONDIVIDI
Valerio Gardoni
Giornalista, fotoreporter, inviato, nato a Orzinuovi, Brescia, oggi vive in un cascinale in riva al fiume Oglio. Guida fluviale, istruttore e formatore di canoa, alpinista, viaggia a piedi, in bicicletta, in canoa o kayak. Ha partecipato a molte spedizioni internazionali discendendo fiumi nei cinque continenti. La fotografia è il “suo” mezzo per cogliere la misteriosa essenza della vita. Collabora con Operazione Mato Grosso, Mountain Wilderness, Emergency, AAZ Zanskar.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Esegui l'operazione aritmetica prima di inviare *