Verona – Hanno dormito sotto milioni di stelle, percorso migliaia di chilometri, incontrato centinaia di persone, superato decine di ostacoli e vissuto ogni giorno come se fosse unico.

Otto ore di marcia giornaliere con una media di 30 chilometri al giorno. Sono tre creature che hanno compiuto una viaggio straordinario: dall’antica capitale della Mongolia, Harahorin, fino a Cracovia, dove i nomadi hanno lasciato la traccia più occidentale della loro conquista, passando attraverso la Siberia e le pianure dei grandi fiumi della Russia Europea.

Incontro con Paola Giacomini domenica 10 novembre
Incontro con Paola Giacomini domenica 10 novembre

Sono due cavalli e una giovane donna molto coraggiosa e molto determinata. Insieme hanno realizzato un sogno: quello di attraversare a cavallo l’Asia e l’Europa costruendo un ponte ideale tra le due culture attraverso il linguaggio internazionale dei cavalieri.

La volontà di questa giovane donna è stata quella di accostarsi alla vita quotidiana degli avamposti più sperduti della steppa.

Insieme hanno vissuto un’avventura a passo lento, fatta di paesaggi sconfinati, incontri di culture e tanto amore per i propri compagni di viaggio.

Qualche giorno fa, a Cracovia, il lungo viaggio di Paola Giacomini, un anno e mezzo in dalla Mongolia a casa, si è concluso.

Non poteva non essere festeggiata a Fieracavalli questa donna italiana che per molti è diventata un’icona non solo dell’equiturismo, ma dell’avventura, del coraggio, del desiderio di vivere le ore del giorno e della notte assieme ai suoi cavalli.

Quattro giorni in mezzo ai cavalli
Quattro giorni in mezzo ai cavalli

Classe 1979, laurea in Scienze e Tecnologie Agrarie nel 2005, operaio in montagna, guida a cavallo dal 2003, Paola è cresciuta tra l’amore per la montagna dei suoi genitori e corsi di equitazione alpina, accumulando conoscenze su come affrontare, a cavallo, gli ambienti più selvaggi, mantenendo una completa autonomia anche in perfetta solitudine.

Dal 2005 ha compiuto dieci viaggi a cavallo tra i cinquecento e i 4500 chilometri raccogliendo esperienza ed emozioni in due libri: “Campo di Stelle”, autopubblicato, e “Sentieri da lupi”, Blu Edizioni.

Paola farà quindi tappa anche a Verona, ospite d’onore a Fieracavalli 121. Racconterà le sue esperienze domenica 10 Novembre all’interno dell’area forum AGSM al Pad.1.

La presenza di Paola Giacomini è un fiore all’occhiello per questa manifestazione internazionale che è anche la più importante del settore con i suoi 128mila
metri quadrati espositivi e l’esercito di 160mila appassionati da oltre 60 nazioni che ogni anno la visita.