Tempo di lettura: 2 minuti

Brescia. È una rande festa aperta a tutti, ma soprattutto una manifestazione benefica, organizzata dai volontari del Bar Accanto, FestAnt permetterà di raccogliere fondi da destinare a Fondazione ANT per garantire assistenza specialistica domiciliare gratuita ai malati di tumore e progetti di prevenzione oncologica sul territorio di Brescia.

Dal 28 al 30 giugno tre giorni di festa al Bar Accanto del Centro Sportivo Badia. Musica, ballo, spettacolo, stand gastronomici e giochi per bambini. Una grande manifestazione per sostenere ANT.

La festa aprirà venerdì 28 dalle 20.30 con la serata danzante in compagnia di dj Franco. Sabato 29 ore 21 si terrà un grande spettacolo di ballo con le Scuole Danza Armonia Danza Orientale di Anna Scaglia, Belly Love e Belly Princess di Michela Conti. Le ballerine protagoniste saranno anticipate alle ore 20 dal duo acustico FF-TOP rock, che proporrà revival di musica rock e pop e che chiuderà anche la serata. Domenica 30 giugno ore 21 saliranno sul palco del Bar Accanto Alessandra Dresda in arte Alea accompagnata alla chitarra e percussioni da Elisabetta Filippini. Il duo proporrà un omaggio alle più belle voci femminili italiane ed internazionali in versione unplugge.

Tutti i giorni sarà allestito, dalle ore 19,  uno spazio gioco per bambini, attrezzato con gonfiabili e salterelli, e uno ricco stand gastronomico con casoncelli bresciani, pane e salamina, tagliata di carne e patatine fritte.

Fondazione ANT Italia Onlus nata nel 1978 per opera dell’oncologo Franco Pannuti, dal 1985 a oggi Fondazione ANT Italia ONLUS,  la più ampia realtà non profit per l’assistenza specialistica domiciliare ai malati di tumore e la prevenzione gratuite. Ha curato circa 125.000 persone in 11 regioni italiane. Ogni anno 10.000 persone vengono assistite nelle loro case da 20 équipe multi-disciplinari ANT che assicurano cure specialistiche di tipo ospedaliero e socio-assistenziale, con una presa in carico globale del malato oncologico e della sua famiglia.

Sono complessivamente 520 i professionisti che lavorano per la Fondazione (medici, infermieri, psicologi, nutrizionisti, fisioterapisti, farmacisti, operatori socio-sanitari etc.) cui si affiancano oltre 2.000 volontari impegnati nelle attività di raccolta fondi necessarie a sostenere economicamente l’operato dello staff sanitario. Il supporto offerto da ANT affronta ogni genere di problema nell’ottica del benessere globale del malato.

Inoltre le campagne di prevenzione che si attuano negli ambulatori ANT presenti in diverse regioni, in strutture sanitarie utilizzate a titolo non oneroso e sull’Ambulatorio Mobile – BUS della Prevenzione. Il mezzo, dotato di strumentazione diagnostica all’avanguardia (mammografo digitale, ecografo e videodermatoscopio) consente di realizzare visite su tutto il territorio nazionale. Fondazione ANT opera in nome dell’Eubiosia (dal greco, vita in dignità).

CONDIVIDI
Valerio Gardoni
Giornalista, fotoreporter, inviato, nato a Orzinuovi, Brescia, oggi vive in un cascinale in riva al fiume Oglio. Guida fluviale, istruttore e formatore di canoa, alpinista, viaggia a piedi, in bicicletta, in canoa o kayak. Ha partecipato a molte spedizioni internazionali discendendo fiumi nei cinque continenti. La fotografia è il “suo” mezzo per cogliere la misteriosa essenza della vita. Collabora con Operazione Mato Grosso, Mountain Wilderness, Emergency, AAZ Zanskar.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Esegui l'operazione aritmetica prima di inviare *