Tempo di lettura: 2 minuti

Asola (Mantova) – La Libera Università dei Santi Benedetto e Scolastica, nata dalla Fondazione Dominato Leonense a Leno (Bs) nel 2010, apre un distaccamento ad Asola, comune mantovano sulle sponde del Chiese.

La LUBES è un luogo di aggregazione culturale e sociale. Lo scopo primario è quello di rispondere al bisogno di coltivare interessi culturali nel tempo libero, indipendentemente dall’età, dalla professione esercitata e dal livello scolastico.  Si rivolge infatti a tutti coloro che amano approfondire le proprie conoscenze, incontrando esperti delle varie discipline, o che desiderano confrontarsi con ricercatori e professori universitari, per ottenere risposte alle proprie domande. L’intento che si pone è quello di contribuire alla formazione culturale degli iscritti con la organizzazione di lezioni, conferenze, dibattiti, visite guidate a musei, mostre e luoghi d’arte, concerti, spettacoli teatrali ed altre analoghe iniziative.

Nei mesi scorsi ho avuto modo di conoscere l’esperienza consolidata della LUBES, riferisce Luisa Genevini, assessore alla cultura del Comune di Asola, “e avendo recepito tra i miei concittadini un vivo interesse e un bisogno di momenti di approfondimento culturale, ho preso contatto con la Fondazione Dominato Leonense.”

Prosegue: “Gli aspetti più interessanti di questa Libera Università, che mi hanno convito a proporla ad Asola, sono l’apertura verso chiunque voglia partecipare, senza limiti di età; la possibilità di approfondire svariate tematiche, dalla storia alla scienza, dalla letteratura alla musica, dalla salute all’attualità… I partecipanti possono ascoltare gli incontri, confrontarsi e dibattere. Inoltre, il fatto di essere strutturata come un percorso settimanale, non un evento spot, permette un discorso di continuità e di aggregazione sociale tra gli iscritti.”

Le iscrizioni sono già aperte e l’inaugurazione è prevista per Mercoledì 18 Gennaio, alle ore 15.00, con un incontro aperto a tutta la cittadinanza. Interverrà il rettore, il prof. Angelo Baronio, e il prof. Giuliano Noci, prorettore del Politecnico di Milano, che trattera il tema: “Il modello economico mondiale: crisi o superamento?”

Gli incontri si terranno nella sala conferenze del Museo Civico “G. Bellini”
che, come ricorda l’assessore Genevini, “è stato scelto in quanto è un luogo di memoria storica per il nostro paese, considerata la vasta raccolta di oggetti e reperti storici lasciata dal Bellini. Attraverso la LUBES si potrà vivere in modo alternativo gli spazi museali e fruire della collezione in modo nuovo.”

Gli incontri proseguiranno fino a Maggio 2017: un incontro settimanale (il mercoledì dalle 15.00 alle 16.30), intervallato da visite guidate sul territorio. Il costo di iscrizione, da Gennaio a Maggio 2017, è di 25 euro e consente di partecipare a tutte le lezioni proposte senza obbligo di frequenza.

 

CONDIVIDI
Daniela Iazzi
Cremonese di origine, studentessa a Milano e residente a Fidenza. Frequenta la Bocconi e si specializza in Arte, cultura e comunicazione. Lavora dal 2005 presso la Fondazione Dominato Leonense di Leno, dove promuove la storia del Monastero benedettino “Ad Leones” e attività di promozione del territorio.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Esegui l'operazione aritmetica prima di inviare *