A 70 anni  Aung San Suu Kyi ce l’ha fatta.

Alle prime elezioni democratiche del paese, la Nobel per la pace ha vinto in modo travolgente dopo una vita intera passata fra la prigionia e l’opposizione silenziosa. Ha votato per lei il 70% dei cittadini del suo amato e dolente paese.

Aung San Suu Kyi sarà il primo ministro di Myanmar dopo le prime elezioni libere in 25 anni nel paese asiatico da sempre sottoposto a regime militare.

Ecco qui la sua storia. Quella di ieri e quella di oggi.