FIRENZE – A settembre Firenze ospiterà la Conferenza nazionale sulla disabilitàpromossa dal ministero del Lavoro e delle Politiche sociali e il logo dell’evento è stato realizzato da un gruppo di 17 ragazzi disabili del centro diurno Linar di Firenze, che lavora insieme alla cooperativa fiorentina Matrix. Sono ragazzi e ragazze che svolgono numerose attività culturali e di comunicazione, tra cui un giornalino interno dove parlano delle loro storie. “E’ una grande soddisfazione per questi giovani ragazzi aver creato un logo per un evento così importante a livello nazionale”, è il commento di Giuseppe Guazzelli della cooperativa Matrix.

Nello specifico, il logo è stato ideato e realizzato da tre giovani in particolare, Lucia, Franco e Susanna, tutti gli altri hanno però collaborato attivamente alla stesura dell’immagine. Nel lavoro sono poi stati aiutati da un grafico professionista, che ha perfezionato l’immagine creata dai ragazzi del centro diurno. “E’ stato un lavoro piuttosto veloce – aggiunge Guazzelli – perché dal ministero avevano tempi molto stretti e i nostri ragazzi hanno creato il logo soltanto in una giornata”.

Il senso del logo, tanti piccole figure umane colorate, l’una diversa dall’altra, è molto chiaro e semplice: tutti uniti nella diversità. Questo hanno voluto trasmettere i giovani disabili: “Il concetto – dice Guazzelli – è quello che siamo tutti diversi, ma ci piace fare cose insieme e l’unione fa la forza”.

Redattore Sociale
Il Network di Redattore sociale raggruppa diverse iniziative di informazione, documentazione e formazione sui temi sociali. A promuoverle è la Comunità di Capodarco di Fermo, dal 1966 una delle organizzazioni italiane più attive nell’intervento a favore di persone in difficoltà e oggi diffusa in varie regioni. Motore di questa rete è la redazione dell’Agenzia giornalistica quotidiana Redattore sociale, nata nel febbraio 2001 ed oggi attiva su un portale web riservato agli abbonati.