Tempo di lettura: 2 minuti

Milano – Il Teatro Verdi di via Pastrengo presenta “Ti Ribalto”, il Festival delle Arti che coinvolge più di 100 attori disabili e oltre 50 volontari tra professionisti, drammaturghi, attori, musicisti, danzatori e semplici cittadini.

Sei giorni di esibizioni durante i quali si mescolano varie discipline – dal teatro, alla danza, dalla musica all’arte – dando vita a 11 spettacoli e 1 lezione aperta, con ingresso gratuito.

Caos e ordine, regole e libertà, uguale e diverso, questo il filo conduttore che lega gli spettacoli e che ha permesso ai diversi gruppi di sperimentare, lavorare, giocare, e vivere dentro mondi fantastici dove tutto è il contrario di tutto. Un modo diverso di considerare la realtà e di vivere l’esperienza teatrale nel tentativo di ribaltare – da qui il nome del Festival – gli stereotipi sulla disabilità, scoprendo abilità e normalità che si celano dietro di essa.

Ideato e curato dalla Piccola Accademia della Cooperativa sociale Cascina Biblioteca, il progetto coinvolge le persone affette da disabilità fisica o intellettiva, e sostiene, attraverso l’utilizzo di differenti espressioni artistiche, il loro diritto alla vita indipendente, all’integrazione e alla coesione sociale.
In quest’ottica il Festival delle Arti si propone come un punto di riferimento e di incontro per tutte quelle realtà e quei progetti che promuovono le arti come strumento di emancipazione per le persone più fragili. Un territorio fertile, in cui far crescere autonomia e consapevolezza, contribuendo alla creazione di un ambiente culturale appassionante, che pone le sue basi sull’accettazione delle reciproche diversità.

Questa edizione vedrà la partecipazione di tre associazioni ospiti: la Cooperativa Sociale Santa Rita Onlus, il Centro diurno disabili Barabino e il Circolo Culturale Giovanile di Porta Romana Onlus, che potranno raccontarsi e farsi conoscere al pubblico portando in scena ognuna il proprio spettacolo.

Martedì 20 giugno alle ore 18.30 la serata inaugurale prevede due spettacoli: si parte alle ore 19 con Motus Dei, a cura del Centro Diurno Disabili Barabino, per proseguire con Forse. Una prima indagine sul bene e sul male a cura del gruppo avanzato del Giovedì di Piccola Accademia alle ore 20.45.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Esegui l'operazione aritmetica prima di inviare *