Tempo di lettura: 2 minuti

Mantova – Palazzo Te propone anche quest’anno l’interessante iniziativa “Un’opera al mese”, rassegna annuale, con appuntamenti mensili, dedicata a far conoscere ai Mantovani e ai turisti alcuni dei capolavori esposti a Palazzo Te, a Palazzo San Sebastiano e a Palazzo d’Arco.

La rassegna, ideata dal direttore dei Musei Civici Stefano Benetti, è promossa dal Comune di Mantova con i suoi musei e dall’Associazione Amici di Palazzo Te e dei Musei Mantovani.

Con l’ausilio di contributi scientifici di specialisti del settore provenienti da prestigiose istituzioni museali e culturali italiane, il pubblico sarà condotto all’osservazione diretta di un’opera e alla sua conoscenza.

Un percorso che toccherà tutte le epoche, dall’antico al contemporaneo, passando attraverso il periodo rinascimentale, con opere – dipinti, sculture, beni archeologici – provenienti dalle collezioni Egizia “Giuseppe Acerbi”, “Arnoldo Mondadori” e da quelle medioevale e rinascimentale di Palazzo San Sebastiano e di Palazzo d’Arco. Inoltre, verrà illustrato il plastico ligneo restaurato che riproduce l’architettura di Palazzo Te alle origini.

Le istituzioni museali e culturali italiane che hanno collaborato all’iniziativa sono: l’Accademia Nazionale Virgiliana, il Museo Civico Archeologico di Bologna, il Museo delle Civiltà di Roma e il Mibact, la Fondazione Bano Palazzo Zabarella di Padova, la Fondazione e il Museo di Palazzo d’Arco, il Museo Egizio di Torino, il Polo territoriale di Mantova del Politecnico di Milano e il Sistema Museale d’Ateneo dell’Università di Bologna.

Il prossimo appuntamento sarà venerdì 17 febbraio, alle 18, presso Palazzo San Sebastiano con il professore
Leandro Ventura, Direttore del Museo delle Civiltà di Roma che presentala scultura “Cupido dormiente con due serpenti”, opera del XVI secolo. In collaborazione con il MiBACT.

Il programma completo.

CONDIVIDI
Laura Simoncelli
Dopo il diploma di liceo scientifico, si laurea all’Univeristà Cattolica di Brescia nel 2004 in Lettere e Filosofia. Collabora con Fondazione Civiltà Bresciana e Bresciaoggi con stesura di articoli sportivi, cronaca e tempo libero. Dal 2004 al 2017 fa parte della redazione di popolis. E’ docente di italiano e storia presso le scuole medie e superiori

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Esegui l'operazione aritmetica prima di inviare *