Tempo di lettura: 2 minuti

Padernello, Brescia. Il Castello è pronto ad accogliere nella prestigiosa sala da ballo l’ormai consolidata rassegna Un’ora d’autore in cui Agostino Garda, creatore delle serate, incontrerà gli autori dei libri che verranno presentati.

Come sempre quattro appuntamenti anche in questa primavera 2022 che vedrà, di settimana in settimana, protagonisti del territorio raccontare, durante l’intervista e mediante la lettura di qualche stralcio, le loro esperienze che hanno portato, quasi necessità, ad essere tradotta in parole e immagini. In questo ultimo vocabolo sta la novità di quest’anno: non solo espressioni letterarie, ma anche foto-libri in cui, accanto alle parole, stanno immagini (in un caso solo immagini) che saranno proiettate sul grande schermo. Perfino la musica, in uno dei quattro appuntamenti, sosterrà visioni e parole scritte e dette.

Un ritorno in presenza, dopo gli anni bui del covid, per la rassegna che al castello di Padernello ha visto di anno in anno un crescendo di pubblico per ascoltare dalla viva voce degli autori le emozioni che trasudano dagli scritti. Il garbo intellettuale di Agostino Garda, pietra miliare della cultura della Bassa bresciana, ha fatto il resto, Un’ora d’autore è oggi un appuntamento atteso e affollato da un affezionato pubblico.

Il programma:

Giovedì 31 marzo Madre Terra Senegal. Presentazione di Madre Terra Senegal di Martina Stipsi e Mario Piavoli, in dialogo con Agostino Garda. Sguardi di donne, uomini e bambini, di un’umanità pacificata ed accogliente che abita la terra del Senegal. I testi di Martina Stipsi, talvolta poetici, emanano emozioni e sentimenti. Le fotografie proiettate ci faranno incontrare anime vaganti dall’aria mite e curiosa.

Giovedì 7 aprile Momenti. Presentazione di Momenti di Giacomo Bulla, edizione Marco Serra Tarantola, in dialogo con Agostino Garda. Non un romanzo, talvolta poesia e persino ipotesi di canzoni e ballate, se musicate. L’autore ha la capacità di fissare i momenti, da cui il titolo, in cui le emozioni nascono, le gioie straripano, i dolori devastano, le incertezze inquietano, le contraddizioni confliggono tra loro. Un susseguirsi di suggestioni e pensieri tradotti in una scrittura agile, immediata, impetuosa, mai scontata.

Giovedì 21 aprile Amarcord. Presentazione di Amarcord foto-libro di Pier Gatteri, edizione in proprio, in dialogo con Agostino Garda. Fotografie come opere d’arte: in una trentina di pagine ha raccolto oltre 100 scatti scelti tra un’infinità di quelli realizzati alla collezione degli strumenti musicali meccanici di fine ottocento di proprietà di Agostino Garda, curatore delle serate.

Giovedì 27 aprile L’asino… molto più di quello che pensi. Presentazione di L’asino… molto più di quello che pensi di Riccardo Balzarotti-Käulein e Giovanni Maria Bettoni, edizione in proprio, in dialogo con Agostino Garda. Quel “…molto di più di quello che pensi” è davvero un formidabile invito a leggere questo volume e, allo stesso tempo, a sfatare il pregiudizio che ancora circola su questo mansueto quadrupede troppo spesso denigrato.