Tempo di lettura: 2 minuti

Padernello, Brescia. Gli itinerari letterari “Un’ora d’autore” a cura di Agostino Garda ci riportano oltre il ponte levatoio del castello di Padernello, anche se per questa edizione saranno in streaming dalla pagina facebook, si comincia nuovamente a respirare l’aria di cultura che da anni la Fondazione del Castello di Padernello trasuda nel cuore della pianura Padana.

La rassegna un’ora d’autore, spazio speciale che si inserisce a pieno titolo nei principi fondativi della Fondazione Castello di Padernello, in quanto privilegiata iniziativa culturale, torna anche quest’anno con i quattro appuntamenti classici di primavera.

Certamente la pandemia condiziona la modalità di attuativa del progetto che tuttavia seppur in modalità “costretta, cioè senza pubblico in presenza”, ha l’intento di stimolare il piacere per la lettura e nel suo piccolo, l’avvio di processi di pensiero.

Toccherà, come di consueto, al responsabile di progetto Agostino Garda, presentare quattro libri, ognuno per ciascun appuntamento, in diretta facebook dal Castello, talvolta con la presenza dell’intervistatore Giacomo Bulla, talvolta con la partecipazione in dell’autore di cui si narrerà.

Il filo conduttore dei quattro incontri può essere individuato nella possibilità di ragionare sulla persona, cioè sul chi siamo, tanto individualmente, quanto collettivamente.

Presentazioni in anteprima esclusiva sulla pagina facebook della Fondazione Castello di Padernello alle ore 20.30 ecco il programma:

Giovedì 22 aprile
Sono stato io di Gherardo Colombo e Sei stato tu di Anna Scarfatti

Giovedì 29 aprile 
Il libro delle case di Andrea Bajani

Giovedì 6 maggio
La disciplina di Penelope di Gianrico Carofiglio

Giovedì 13 maggio
Storie di genitori appena nati di e con Simone Tempia