Esiste un sentiero che cavalca le montagne di tutto lo Stivale: una finestra aperta sul volto più segreto del Paese, le Terre Alte. Tutto questo è il Sentiero Italia.

Ideato dall’Associazione Sentiero Italia nel 1983, il percorso è oggi mantenuto dai volontari del Club Alpino Italiano. Circa 7.000 chilometri di cammini che attraversano il Bel Paese con il ritmo lento del passo, 350.000 metri di dislivello, il Sentiero Italia tocca tutte le 20 regioni italiane, isole comprese e sei siti UNESCO. 20 mondi: ognuno coi suoi paesaggi unici, la sua storia, i suoi dialetti, le sue pietanze, le sue vocazioni.

Un cammino frazionabile e per tutti coloro che, finito questo triste periodo di pandemia, vogliono immergersi e riscoprire le bellezze e l’armonia del viaggiare con le proprie gambe.

Per gli amanti della montagna e dell’avventura da oggi vasentiero.org, la guida digitale del Sentiero Italia realizzata da Va’ Sentiero è disponibile anche in inglese.
In continuo aggiornamento, la guida di Va’ Sentiero mette a disposizione mappe, consigli e recensioni tecniche delle tappe compiute e documentate dalla spedizione lungo il trekking più lungo del mondo, che collega le alte vie d’Italia, dal Friuli-Venezia Giulia alla Sardegna.

La guida è al 100% frutto del lavoro e dell’esperienza del giovane team di Va’ Sentiero, impegnato da 3 anni a esplorare e documentare questo immenso patrimonio. Da oggi pensando anche agli appassionati d’oltralpe. In Italia come all’estero, non tutti gli amanti della montagna, dei viaggi e dell’ambiente sanno che esiste un trekking che collega tutta la nostra penisola, da nord a sud, da est a ovest, un vero e proprio filo verde lungo 7000 km, grazie al quale è possibile ammirare le bellezze paesaggistiche e culturali del Bel Paese da una prospettiva privilegiata: dall’alto delle sue montagne.

La guida è stata pensata e realizzata dai ragazzi di Va’ Sentiero come strumento per prendere ispirazione, indagare i dettagli tecnici e scoprire tutte le curiosità necessarie per preparare il proprio itinerario di viaggio ideale, da cucire sulla base delle proprie esigenze e preferenze. Per facilitare la consultazione del materiale documentato, la guida è strutturata per regioni e conta la recensione di ben 240 tappe per 14 regioni e 4.881 km (per ora).

Pur seguendo il Sentiero Italia come via maestra, la spedizione ha talvolta optato per delle deviazioni, sulla base dei consigli ricevuti dagli abitanti locali o della percorribilità del tracciato: in ogni caso, nelle schede tappe interessate sono indicate le deviazioni e le motivazioni, se paesaggistiche, culturali, tecniche. La guida si propone ad oggi come una finestra per scoprire il Sentiero Italia e la sua traduzione in inglese esprime l’intento di aprire a tutti la condivisione di quello che è stato definito “Il più grande dei grandi cammini”.

Valerio Gardoni
Giornalista, fotoreporter, inviato, nato a Orzinuovi, Brescia, oggi vive in un cascinale in riva al fiume Oglio. Guida fluviale, istruttore e formatore di canoa, alpinista, viaggia a piedi, in bicicletta, in canoa o kayak. Ha partecipato a molte spedizioni internazionali discendendo fiumi nei cinque continenti. La fotografia è il “suo” mezzo per cogliere la misteriosa essenza della vita. Collabora con Operazione Mato Grosso, Mountain Wilderness, Emergency, AAZ Zanskar.