Parma – Estate in relax e golosa nei Castelli del Ducato con ampia scelta di costruire un itinerario nella bellezza tra rocche, dimore storiche, fortezze, giardini in Emilia-Romagna, in Toscana, in Lombardia, ma tenendo in conto anche la voglia di soddisfare il palato in cerca di sapori tipici!

Hanno già spalancato i portoni di ingresso nuove roccaforti sia in pianura che in Appennino e ci sono nuovi 10 motivi golosi per visitare il circuito Castelli del Ducato di Parma, Piacenza e Pontremoli.

Ci sono anche motivi golosi per visitare d’estate i Castelli del Ducato. In 8 luoghi da favola cene nei weekend sotto le stelle e pranzi domenicali nei giardini segreti di rocche, fortezze, manieri.

Ha riaperto il Castello di Compiano dove mangiare, all’interno, dopo le visite guidate i tipici panigacci con carne alla brace.

Così come lo spazio degustazioni nel Castello di Roccabianca con possibilità di assaggiare liquori della tradizione emiliana e italiana (digestivi, grappe e brandy), nonché l’aceto balsamico del castello.

E il Castello di Agazzano in Val Luretta dove la famiglia produce vini pregiati e rinomati e cura il grande giardino in fiore.

Il Castello di Felino sulle colline ha all’interno il ristorante L’Ambasciata del Castello.

Ripartito anche il mercatino Rocca e Natura attorno al Castello di Fontanellato con stand bio, di prodotti tipici e curiosità.

Cene Notturni Stellati al Castello di Gropparello in Val Vezzeno e Pranzi nella Masseria e nel Padiglione delle Rose.

Nel borgo del Castello di Rivalta con specialità cucina tipica e ricette ispirate alle tradizioni della nobile famiglia dei Conti Zanardi Landi di Veano; da visitare il Castello di Rivalta e vicino il Castello di Agazzano.

All’Antica Corte Pallavicina con la cucina stellata gastrofluviale dello chef Massimo Spigaroli; vicino da vedere i Castelli del Ducato lungo il Po, come il Castello di San Pietro in Cerro, il Castello di Roccabianca, la Reggia di Colorno, il teatro nella Rocca Pallavicino di Busseto ad esempio.

Al Ristorante del Castello di Tabiano con cucina tipica. Vicino da vedere, dopo il tour al Castello di Tabiano, il Castello di Scipione dei Marchesi Pallavicino.

Al Ristorante Al Bambù del Labirinto della Masone a Fontanellato con cucina speciale firmata dallo Chef Rocco Stabellini; vicino da vedere l’Abbazia Cistercense di Fontevivo, la Rocca di Fontanellato, la Rocca Meli Lupi di Soragna, oltre al tour al Labirinto di Franco Maria Ricci.

Al Ristorante 12 Monaci di Fontevivo con cucina speciale firmata dallo Chef Andrea Nizzi. Vicino da vedere l’Abbazia Cistercense di Fontevivo, la Rocca di Fontanellato, la Rocca Meli Lupi di Soragna.

Visite speciali al castello di Compiano, (solo Sabato e Domenica e festivi: ore 10.00, 11.00, 12.00, 14.00, 15.00, 16.00, 17.00): salirete sul crinale che domina il fiume Taro e vi lascerà senza fiato il maestoso Castello di Compiano, fondato sulla via che collegava l’Emilia, la Toscana e la Liguria.

Un maniero possente, con 3 torri circolari alla piacentina e una quadrata, più antica, che ospitava le prigioni.

L’arrivo è emozionante: gli archi di ingresso, il giardino e le mura, le statue, il rivellino per ammirare il panorama dell’Appennino. La visita guidata comprende le sale arredate della Marchesa Gambarotta: la biblioteca, la cappella del Collegio, studio, camera da letto, fino ai saloni affascinanti dedicati all’Oriente e alla Musica.

Un castello semplice e forte all’esterno, che all’interno rivela invece delle stanze eleganti e ricche di opere d’arte. Visitare il Castello è come seguire le tracce delle nobili dinastie Landi, Grimaldi, Farnese.

Pizzi e ventagli veneziani, tappeti spagnoli e francesi, manifatture Richard, statuette in bisquit, candelieri Limoges e armature fanno rivivere il tempo che fu.

Il percorso arriva quindi al Museo Internazionale Massonico: unico in Italia, con una ricca collezione di oggetti della Massoneria Anglosassone degli ultimi 300 anni, paramenti, oggetti di valore, e anche la ricostruzione di un tempio massonico. Dal 1997 è stato riscoperto il legame fra il Principato di Monaco ed il Castello di Compiano.

 

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome