Tempo di lettura: 3 minuti

Per gli irlandesi il verde è il simbolo della madre patria, una terra così verde da essere stata ribattezzata “l’isola di smeraldo”.

Nel mondo, un irlandese che si rispetti in quel giorno indosserà qualcosa di verde e festeggerà all’insegna del più puro divertimento. Ed è per questo che il 17 marzo tutto il mondo si illumina di verde in onore di San Patrizio, grazie anche all’iniziativa Global Greening.

Sono oltre trecento i siti mondiali che parteciperanno alla festosa celebrazione. In Italia, la sera di sabato 17 marzo alle ore 21, cambieranno colore il Colosseo, la Torre di Pisa, il Pozzo di San Patrizio (be’ sì, proprio lui) e la Torre del Moro a Orvieto e Piazza Mercurio a Massa.

Sempre più numerose sono anche le feste di San Patrizio che si svolgeranno in tantissime città d’Italia. Tra queste segnaliamo Irlanda in Festa con eventi a Firenze, Padova, Parma, Pesaro, Trezzo, Bologna, Firenze, Nonantola, Brescia, Polcenigo, Roma in Piazza Mancini, ad Orvieto che in occasione del Greening, organizzerà molti eventi collaterali, a Milano con l’evento Spirit of Ireland organizzato da Spirit of Milan www.spiritdemilan.it e tantissimi altri.

Perciò, se quella sera anche voi sarete a festeggiare San Patrizio a Roma, Pisa, Orvieto o Massa, cercate il verde senza indugio. Scattate un selfie davanti al monumento illuminato di verde e condividetelo sul profilo instagram con l’hashtag #ItaliaLoveGreen e potrete vincere un week-end in Irlanda per due persone. Visitate  per dettagli e regolamento.

Ma non bisogna dimenticare che il centro della festa è – e non potrebbe essere altrimenti – l’isola d’Irlanda, dal nord al sud, dall’est all’ovest.

Da Dublino con l’ormai leggendario St.Patrick’s Festival, il cui tema quest’anno sarà “Home is Where the Heart Is”, alle città più importanti, come Armagh, Belfast, Galway e Cork, ai minuscoli villaggi più sperduti, ovunque si celebra questa figura storica realmente esistita, ma al quale la fede popolare ha aggiunto molti caratteri che sfumano nella leggenda.

Sono molti in Irlanda i luoghi collegati alla sua presenza durante la sua missione di evangelizzatore delle tribù pagane.

Nato in Britannia ancora parte dell’Impero Romano, dopo alterne vicende San Patrizio si stabilì nel 432 ad Armagh (ancora oggi considerata capitale spirituale dell’isola), e nel giro di 30 anni riuscì a convertire al cristianesimo la maggior parte degli irlandesi e a fondare un gran numero di monasteri, che per molti secoli rimasero il fulcro della cultura nazionale.

Non solo grande uomo di pace, ma anche protagonista di curiose leggende, come quella in cui trasformava i nemici in animali, o l’altra in cui liberava l’Irlanda dai serpenti, o ancora quella che lo vide usare il trifoglio per spiegare ai pagani il mistero della Trinità.

Ed è così che questa umile piantina divenne il simbolo di un’intera comunità, così come il grande Santo il protettore dell’intera isola. Il suo messaggio di pace porta un sorriso nel mondo intero e rammenta a tutti che l’Irlanda è pronta a offrirvi un caldo benvenuto, assieme a divertimento e spontaneità.

Il colore originario di San Patrizio era il blu. Ma il destino ha scelto per lui il ruolo di protettore di un Paese con il verde ovunque: nei prati, nella bandiera, nei cuori.

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Esegui l'operazione aritmetica prima di inviare *