Tempo di lettura: 2 minuti

Darfo Boario terme (Brescia) – È iniziata sotto i migliori auspici la seconda edizione di Castelli d’Aria, la rassegna del Distretto Culturale di Valle Camonica che lo scorso sabato ha gremito la Chiesa Parrocchiale di Corna di Darfo con un concerto del M° Eugenio Maria Fagiani, cui è spettato l’onore di inaugurare l’Organo Pedrini 1950, fresco di un restauro durato più di un anno.

Artefice di questo lavoro è stato Gianluca Chiminelli, titolare dell’omonima bottega organaria (una tra le più apprezzate in tutta Italia), per quindici anni violoncello dell’Orchestra del Teatro alla Scala di Milano, e da un paio d’anni direttore artistico di questo festival estivo dedicato al racconto, al recupero e alla valorizzazione del prezioso patrimonio organario custodito in Valle Camonica.

Il prossimo appuntamento – sabato 30 giugno a partire dalle 15.00 – avrà luogo proprio nella bottega di Chiminelli (in Via Gheza 14 a Darfo Boario Terme), tra Organi da costruire o da “guarire”, pezzi di ricambio e attrezzi del mestiere, per scoprire dove nasce la musica dell’Organo e come suona: una giornata di formazione pensata anche e soprattutto per i giovani, con la partecipazione di alcuni allievi delle classi di strumento ad arco del Conservatorio di Musica “Luca Marenzio”.

Da sempre per la famiglia Chiminelli la formazione in campo musicale delle giovani generazioni è di primaria importanza.

Questo appuntamento vuole essere una occasione per coinvolgere – con la complicità di alcuni allievi delle classi di propedeutica e del corso pre-accademico del Conservatorio “Luca Marenzio” delle sedi di Brescia e Darfo Boario Terme, riuniti in un piccolo ensemble – adulti e ragazzi alla scoperta di una macchina sonora così complessa, inserita in un contesto musicale dove i veri protagonisti risultano essere i ragazzi.

La giornata è stata organizzata in collaborazione con Anca Vasile e Marzia Saottini, docenti delle classi di corso propedeutico di Violino (Vasile) e Violoncello (Saottini) ed è inserita nelle iniziative di Segno Artigiano, il progetto del Distretto Culturale di Valle Camonica nato per valorizzare e far emergere la creatività e il saper fare degli artigiani della Valle dei Segni.

Seguirà in conclusione un piccolo momento conviviale in compagnia e il M° Chiminelli omaggerà i presenti con una piccola sorpresa.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Esegui l'operazione aritmetica prima di inviare *