Tempo di lettura: 2 minuti

Varano de Melegari (Parma) – Immaginate un pianoforte immerso nel verde di un prato, sullo sfondo le ginestre fiorite e il fiume Ceno che scorre lento, la brezza fresca del mare che risale gli Appennini, la musica di De André reinterpretata al pianoforte da un artista come Danilo Rea. Non è un sogno ma il concerto conclusivo del Festival ValcenoArte 2019, che propone ancora tre serate di musica e spettacoli a ingresso gratuito nel weekend dal 5 al 7 luglio.

Il Festival è organizzato da associazione Utinam, con il sostegno del Comune di Varano de’ Melegari, la direzione artistica del Trio Amadei e il contributo di Dallara Automobili, Coms Automazioni Elettroniche Industriali, Raytec Vision, AuroraDomus, Fercolor, Autodromo di Varano de’ Melegari, Leca Laterlite, Lombatti, Turbocoating, Bercella.

Venerdì 5 luglio alle 21,00, nel Castello Di Varano De Melegari, sarà possibile ascoltare la straordinaria bravura dei giovani musicisti (tra i 13 e i 17 anni) dell’Orchestra di Fiati della Shixi Junior High School di Shanghai, formazione riconosciuta dall’UNESCO.

Danilo Rea in concerto domenica 7 luglio
Danilo Rea in concerto domenica 7 luglio

Sabato 6 luglio, dalle 17.00 a notte inoltrata si terrà a Vianino la tradizionale festa “Vianino SottoSopra”, con Kalevala, Corpo Bandistico G. Verdi di Parma e altri momenti musicali, cantine aperte, degustazioni, artigianato locale, realizzata in collaborazione con Trattoria Carra e Associazione Amici di Vianino.

Domenica 7 luglio alle 21,00, nell’Anfiteatro Naturale di Vianino, sarà Danilo Rea a chiudere il Festival ValcenoArte con il suo personalissimo “Omaggio a Fabrizio De Andrè”. Spogliate dalle parole, le canzoni di Faber diventano l’ideale ispirazione per la forza creativa di Rea che si muove fra brani intramontabili come “Bocca di Rosa”, “La Canzone di Marinella”, “Il pescatore”, reinterpretandole con arrangiamenti inediti che spaziano dal jazz alla classica, dal gospel alla ballad.

Sabato e domenica sono previste anche le incursioni di Keiichi Iwasaki, il mago giapponese che ha girato il mondo in bicicletta e si è fatto conoscere nel nostro paese grazie a “Italia’s Got Talent”.

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Esegui l'operazione aritmetica prima di inviare *