La Lombardia ha stanziato 9 milioni di euro per sostenere lo sviluppo delle aree montane, in particolare di quelle in fase di spopolamento e marginalizzazione, attraverso l’istituzione del Fondo per lo sviluppo delle Valli Prealpine.

L’obiettivo è coinvolgere a livello locale attori pubblici e privati nella condivisione dei percorsi di sviluppo e degli obiettivi da raggiungere insieme.

La proposta di strategia di sviluppo dovrà pervenire a Regione Lombardia da parte della Comunità montana del territorio di competenza e dovrà essere sottoscritta da almeno cinque Comuni facenti parte dell’area interessata, la cui popolazione totale non deve superare i 15.000 abitanti.

La Regione potrà cofinanziare ogni singolo progetto con un contributo a fondo perduto non superiore all’80%. La scadenza per l’invio delle proposte è fissata al 20 giugno 2017.