La Regione Lombardia stanzia 1,9 milioni di euro per interventi urgenti di valorizzazione di beni culturali.

Possono presentare domanda di contributo gli enti locali che abbiano la proprietà dei beni oggetto di intervento o che ne abbiano la disponibilità per un periodo di tempo non inferiore a 10 anni.

Gli interventi devono riguardare il recupero o l’acquisizione di beni culturali mobili ed immobili, la rifunzionalizzazione di immobili destinati ad attività culturali, nonché il rinnovo di attrezzature, allestimenti e dotazioni tecnologiche necessarie per lo svolgimento di tali attività.

La Regione assegnerà un contributo a fondo perduto pari ad un massimo del 50% delle spese sostenute con un massimo di 20 mila euro. Le domande possono essere presentate dal 15 febbraio 2018.