Tempo di lettura: 2 minuti

Una mostra da record quella dedicata a Van Gogh e che sarà a Vicenza dal 7 ottobre prossimo all’8 aprile 2018.

E una mostra che soci e clienti potranno vedere grazie a una visita guidata organizzata da Cassa Padana per il 21 ottobre (adesioni e iscrizioni in…..entro il…..).

Un’occasione da non perdere quella proposta da Cassa Padana anche perché nelle prime settimane di apertura delle prenotazioni, i biglietti venduti sono state alcune decine di migliaia.

Un vero e proprio record che annuncia una mostra imperdibile per la quale Marco Goldin di Linea d’Ombra ha selezionato oltre 120 opere, tra dipinti e disegni del grande olandese proposti sul filo di un tema di grande suggestione: le lettere scritte dal pittore.

“Val Gogh. Tra il grano e il cielo” ricostruisce con precisione l’intera vicenda biografica dell’artista, ponendo dapprincipio l’accento sui decisivi anni olandesi, che dall’autunno del 1880 nelle miniere del Borinage, fino all’autunno del 1885 a conclusione del fondamentale periodo di Nuenen, sono una sorta di stigmate infiammata e continuamente protratta.

Una vera e propria via crucis nel dolore e nella disperazione del vivere. Sarà come entrare nell’anima di Van Gogh, in quel luogo segreto, solo a lui noto, nel quale si sono formate le sue immagini.

Un allestimento innovativo unirà poi la bellezza di così tante opere alla ricostruzione della vita di Van Gogh. Questa sarà raccontata anche in due mini docufilm, creati per la mostra, che verranno proiettati a ciclo continuo in due sale lungo il percorso, all’interno degli spazi ampi e meravigliosi della Basilica Palladiana.

Un modo emozionante di coniugare, in una sola rassegna, i capolavori della pittura e del disegno con la proiezione della vita.

Infine, sempre per il percorso espositivo, un gigantesco plastico ricostruirà tutti gli spazi interni ed esterni del complesso romanico di Saint-Paul-de-Mausole a Saint-Rémy, la casa di cura per malattie mentali dove Van Gogh si fece ricoverare.

CONDIVIDI
Macri Puricelli
Nata e cresciuta a Venezia, oggi vivo in mezzo ai campi trevigiani. Fra cani, gatti, tartarughe, tre cavalle e un'asina. Sono laureata in filosofia e faccio la giornalista da più di trent'anni fra quotidiani e web. Dal 2000 mi occupo della comunicazione on e offline di Cassa Padana Bcc e dallo stesso anno dirigo Popolis. Quanto al resto...ho marito, due figli e tanti tanti animali.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Esegui l'operazione aritmetica prima di inviare *