La Vanoli viene sconfitta 76-65 al PalaCarrara dalla The Flexx Pistoia. I biancoblu pagano un brutto inizio di gara, il 9/31 da due punti e i 52 rimbalzi lasciati agli avversari. Parte subito in salita la partita di Diener e compagni con i padroni di casa che scappano subito via con un parziale di 15-0 firmato da Bond e Ivanov. Cremona prova a rientrare grazie soprattutto a Fontecchio ma una volta riavvicinatasi sul punteggio di 15-11 subisce un nuovo contro parziale che chiude il quarto 24-13 per Pistoia. Nel secondo quarto finalmente i biancoblu trovano con più continuità la via del canestro e arrivano sino al meno uno di metà incontro (35-34).

Il sorpasso si concretizza nel terzo parziale quando grazie alle triple di Fontecchio, Ricci e Drake Diener la Vanoli mette per la prima e unica volta nel match la testa avanti (41-43). Pistoia è brava a riannodare i fili della sua partita e a riportarsi avanti grazie ai due canestri da tre punti di Mian e all’energia di Diawara (57-51). Nel quarto periodo sono proprio i padroni di casa a dare la spallata decisiva grazie ancora a Diawara. Prova a rispondere Martin con cinque punti in fila ma Pistoia scappa di nuovo con Moore e Ivanov e controlla sino al termine chiudendo 76-65.

Il rientrante Fontecchio è il miglior marcatore della Vanoli con 22 punti mentre il solito Martin è il migliore per valutazione con 21 frutto di 17 punti, 7 rimbalzi, 2 stoppate, 2 recuperi e 1 assist. Sei assist e cinque recuperi per Travis Diener. Pistoia trova i punti di Diawara (15) e i rimbalzi di Bond (15). 10 punti per Mian e 11 a testa per Gaspardo e McGee.

I 52 rimbalzi concessi a Pistoia di cui 18 offensivi (fondamentale nel quale i toscani sono primi in serie A) raccontano molto della partita dei biancoblu. L’attacco della Vanoli (82 di media) si ferma a 65. Manca, è vero, la produzione offensiva dell’infortunato Johnson-Odom ma più di questo sono le percentuali dentro l’arco (9/31, 29% da due contro il 21/45, 46.7% di Pistoia) che condannano i biancoblu.