Arriva in Italia Veganuary, l’iniziativa nata in Gran Bretagna 5 anni fa a cui hanno già aderito circa 500.000 persone in tutto il mondo e che consente di ricevere 31 mail con le informazioni fondamentali per passare ad una dieta a base vegetale, una per ogni giorno del mese di gennaio.

Veganuary conta oltre 190 nazioni aderenti attraverso ong locali e si prefigge quest’anno di raggiungere 350.000 iscritti. A favorirne l’approdo anche in Italia Essere Animali, associazione animalista che realizza coraggiose indagini per mostrare le condizioni degli animali negli allevamenti intensivi e nei macelli.

Global Ambassador della campagna Joaquin Phoenix, reduce dal recente successo planetario del suo ultimo film ‘Joker’, da tempo attivista per i diritti degli animali, si è unito quest’anno a Veganuary, insieme ad altri colleghi del jet-set internazionale come Alicia Silverstone, Ellen Page, Mayim Bailik, la Amy di Big Bang Theory ed Evanna Lynch. E non solo loro.

L’attore ha dichiarato: “Se guardi alla crisi climatica o alla violenza del nostro sistema alimentare e ti senti impotente, pensando ‘Vorrei poter fare qualcosa’, puoi farlo. Subito. Iscriviti e prova una dieta vegetale nel mese di gennaio.”

Mai come quest’anno si sente l’urgenza di passare ad una dieta prevalentemente vegetale. Non c’è giorno che sui media non si parli dell’emergenza climatica, ma si dimentica che l’arma più potente per arrestare il surriscaldamento climatico consiste nel cambiare l’alimentazione, lasciando fuori dal nostro carrello carne e derivati la cui produzione è responsabile di oltre il 51% di gas serra a livello planetario, oltre ad essere responsabile di una ecatombe di oltre 60 miliardi di animali all’anno.

In Italia Veganuary ha trovato subito consensi e sostenitori prestigiosi che attraverso Essere Animali hanno realizzato una serie di video-messaggi personali che verranno pubblicati durante tutta la campagna sui social dell’associazione e nella pagina dell’evento che creato appositamente.

Rosita Celentano, Massimo Wertmüller, Daniela Poggi, lo chef stellato Pietro Leemann, il filosofo e attivista per i diritti degli animali Leonardo Caffo, l’influencer, modella e mamma Federica Del Sale: ognuno di loro ha spiegato individualmente la propria personale motivazione che lo ha portato ad eliminare carne e derivati.

Ria Rehberg, Ceo di Veganuary, ha così commentato la loro partecipazione per promuovere l’iniziativa nel nostro Paese:E’ grandioso che attori italiani, atleti, chef, accademici e medici si uniscano a noi per convincere tutti a provare una dieta vegetale nel mese di gennaio. Il caos climatico minaccia l’intero pianeta e abbiamo bisogno di agire globalmente per contrastarlo. Aderire alla nostra iniziativa per una dieta amica del pianeta e vegetale è il modo più semplice per ridurre il proprio impatto ambientale ed evitare la sofferenza degli animali.”

“Siamo felicissimi di portare l’esperienza di Veganuary in Italia, perché in questi anni ha dimostrato di essere un progetto davvero efficace nell’invitare migliaia di persone a scegliere un’alimentazione che fa bene agli animali, al pianeta e alla salute. Chi crede che questa sia una scelta interessante ma si fa frenare da timori o difficoltà, provarci un mese con Veganuary è il modo migliore per non smettere più.”, ha commentato invece Brenda Ferretti, responsabile attivismo Essere Animali.

La dottoressa Silvia Goggi, medico-nutrizionista autrice del libro ‘La mia famiglia mangia Green’ (ed. Sonda), specializzata in alimentazione e nutrizione a base vegetale e autrice di articoli scientifici sul tema, sarà a disposizione degli iscritti all’iniziativa durante tutto il mese di gennaio 2020 per supportarli e rispondere a domande, ma anche per sfatare tutti i falsi miti e le fake news che circolano intorno all’alimentazione vegetale.

Essere Animali è un’associazione che realizza coraggiose indagini per mostrare le condizioni degli animali negli allevamenti intensivi e nei macelli. Le campagne dell’associazione invitano istituzioni e aziende a intraprendere politiche in favore dei diritti animali e ispirano sempre più persone verso scelte alimentari consapevoli. .