Tempo di lettura: 1 minuto

Verona – Appuntamento fino a mercoledì 20 gennaio, negli arcovoli dell’Arena, con la 32ª Rassegna internazionale del Presepio nell’arte e nella tradizione, organizzata dalla Fondazione “Verona per l’Arena” in collaborazione con Comune e Provincia di Verona, Regione Veneto, Camera di Commercio, Conferenza Episcopale Italiana e Diocesi di Verona.

Un’ iniziativa non solo tradizionale ma storica, che caratterizza il Natale veronese e che quest’anno torna nel luogo  dove è nata e cresciuta: gli arcovoli areniani.

La rassegna propone un quadro artistico completo della tradizione presepista intercontinentale grazie ad un’esposizione di 400 presepi ed opere d’arte ispirati al tema della Natività, provenienti da musei, collezioni, maestri presepisti e appassionati di tutto il mondo. All’esterno la tradizionale la stella cometa che ha iniziato a splendere il 27 novembre scorso.

PresepiArena2015

L’esposizione ospita anche una scultura raffigurante Madre Teresa di Calcutta, il presepio proveniente dal Museo di Greccio, opera di rilevanza storico-culturale,  i presepi dei missionari Saveriani di Vicenza fino alle opere degli artisti di Ercolano, le collezioni di Antonia Franchin, la sezione dedicata all’artista croata Margareta Krstic, le opere in cartapesta del pugliese Francesco Invidia, i presepi ricavati dalle radici di Vittorio Russo.

Infine gli attesi Diorami di artisti campani (Ulisse D’Andrea, Franco D’Avella, Nicola Sarnicola), vere e proprie “scatole magiche”, in cui il gioco delle luci dilata ampiamente la visione frontale fino ad ottenere raffinate illusioni di prospettiva.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Esegui l'operazione aritmetica prima di inviare *